Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/02/2024 alle ore 20:45

Ippica & equitazione

25/08/2023 | 08:30

Ippica: all’Ippodromo Snai Sesana, nell’ultimo giovedì di corse di agosto, la finale del ‘Trofeo Sesana’ è di Dotto Dell’Est

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai Sesana ultimo giovedì corse agosto finale Trofeo Sesana Dotto Est

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è andato in scena l’ultimo convegno del mese di agosto con il programma del giovedì sera che ha previsto le consuete sette corse e, al centro, il Premio Equality Srl, ovvero l’atto finale del Trofeo Sesana al quale partecipavano gli undici cavalli qualificatisi dalle varie eliminatorie. La corsa veniva al bacio all’unico penalizzato Dotto Dell’Est: il cavallo di Michela Racca, affidato a Antonio Greppi, coglieva una bella partenza e riusciva a sistemarsi in seconda pariglia in scia a Demone Dei Venti: una posizione ‘privilegiata’ visto che il cavallo di Gennaro Casillo andava in pressing a traguardo lontano sul battistrada Danilo Ag e lo costringeva ad un primo chilometro veloce in 1.16. Dotto dell’Est, quindi, scattava al mezzo giro finale e metteva via lo stanco Demone dei Venti e impegnava il battistrada che, malgrado le energie spese, vendeva ancora cara la pelle e cedeva il passo solo in zona traguardo. Media di 1.15.1 sui 2060 metri per il figlio di Adrian Chip, con l’appostata Diva delle Badie che restava al terzo posto.

Gran numero di Godiva Doc nel Premio Fast Pro: l’allieva di Manuele Matteini era relegata al largo dalla giocata Blancka, decisa a correre al comando, ma la svedese faceva buon viso a cattivo gioco e nell’ultimo giro metteva alle strette la battistrada e in retta passava da dominatrice a media di 1.16.7. Prestazione super con Blancka che ci provava ma ha trovato sulla sua strada una rivale in giornata di grazia. Ubi Mayor Regal era terzo su Attenti Al Lupo e su Aurora Key, come sempre molto veloce nella giravolta ma un po’ labile nel finale. Holger Ehlert e Roberto Vecchione mettevano il sigillo sulle due prove della riunione riservate ai 2 anni.

Nel Premio Megablud bel debutto di Fabulous Home, di cui l’allenatore tedesco è anche proprietario: la figlia di Zacon Gicon, con Roberto Vecchione ai comandi, si è dimostrata cavallina seria e ‘pragmatica’ e ha subito conquistato il comando. Infine si è fatta gestire tranquillamente e ha poi allungato sicura sull’ultima curva per vincere isolata a media di 1.18.7. A intervallo era seconda allo sprint Fatima Trebì su Freud dei Greppi, con Fuego D’Arc che tornava al quarto posto dopo aver regalato metri al via. È stato più sofferto il successo della netta favorita Fisic du Rol nel Premio Myristol. Nonostante un comodo percorso di testa, la figlia di Maharajah doveva impegnarsi più del previsto per respingere l’affondo insidioso di Flamboyant Wf, che ne aveva seguito le mosse sin dal via e sul palo terminava ad un muso dalla rivale. Bella impressione per entrambe, accomunate dalla medesima media cronometrica (1.16.9) con la vincitrice che ha mantenuto l’imbattibilità dopo il successo cesenate al debutto. L’appostata Freccia dei Venti fletteva nel finale ma manteneva il terzo posto: fallosa nella fase iniziale Flicka.

Facile facile, invece, il successo di Estarcheeba nel Premio Beta e Plus, la prova sui 1640 metri per cavalli di 3 anni valida anche come TQQ: l’allieva di Afrim Shmidra guadagnava subito il comando, era libera di graduare e poi non aveva difficoltà a tenere a bada i rivali, svettando a media di 1.16.8 sotto le mani sicure di Enrico Bellei. Expression riusciva a sistemarsi subito alle spalle della vincitrice e resisteva al secondo posto: Ermes Gar migliorava gradualmente per corsie esterne nel mezzo giro finale e chiudeva terzo trascinandosi Ercole Key al quarto, mentre l’outsider Essenza Piccante completava il podio del Quinté. Falloso nelle battute iniziali Evoque D’Arc, uno dei più attesi.

È stata vincente la trasferta di Carlotta D’Agostino che, con la sua Bananarama Jet, ha dominato dal primo all’ultimo metro, a media di 1.13.8, il Premio Pro Active, la prova sui 1640 metri per cavalli di categoria F/G con alla guida gentlemen con meno di 40 vittorie in carriera. Superiorità indiscutibile, quella della figlia di Ken Warkentin apparsa molto migliorata rispetto alle ultime uscite grazie anche alla ‘consulenza’ di Andres Boldura. L’appostata Anny Pan manteneva a qualche lunghezza il secondo posto, Aaron del Ronco faticava nella risalta esterna ma chiudeva terzo su Zaira dei Veltri.

Fallosa all’ultima uscita, Claudia Pink faceva ammenda dominando da chiara favorita il Premio Muscle Bone: affidata da Alessio Di Basco a Edo Baldi, la figlia di Vivid Wise As partiva veloce contenendo Cornelia Op, e una volta superata indenne la prima curva, il resto era ordinaria amministrazione, con la retta che si trasformava in una semplice passerella per la cavalla di Giuseppe Rovida, facilissima a media di 1.13.9. Chopin Grif guadagnava la scia della vincitrice in partenza e difendeva il piazzamento dall’affondo interno di Charlotte Grif, che per varchi si faceva insidiosa nel finale. Ora si apre al mese di settembre con tre appuntamenti, tutti di sabato, il 2, il 9 e poi si salta a sabato 23.

RED/Agipro

Foto credits Rosellini - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippicA betflag MILANO PER IL GRAN PREMIO ENCAT

Ippica, Betflag: a Milano si corre il Gran Premio Encat

22/02/2024 | 12:30 ROMA - Milano campo principale della domenica. Va infatti in scena il Gran Premio Encat (euro 35.200, metri 2250), Gruppo III riservato ai free for all, i trottatori anziani. Sono in otto dietro le ali dell'autostart. E' una...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password