Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2024 alle ore 17:30

Ippica & equitazione

14/08/2023 | 16:30

Ippica, impresa dei cavalli italiani a Goteborg e ad Argentan

facebook twitter pinterest
Ippica cavalli italiani Goteborg Argentan

ROMA - Non conosce pause e neppure confini il dominio dei cavalli Made in Italy al trotto, che nel mondo dell’ ippica rappresentano l’eccellenza per antonomasia. Sabato scorso, la sequenza di trionfi in terra straniera degli allevatori italiani si è aggiornata con imprese inedite a Goteborg in Svezia e ad Argentan in Francia. Lo rende noto l’Anact.
“Capital Mail, Forza Italia”, con questo titolo il prestigioso quotidiano transalpino Paris Turf, ha sottolineato in prima pagina il successo nel Criterium de Vitesse della bassa Normandia di Capital Mail, che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro di una prova da 100.000 euro di montepremi, che nessun italiano aveva mai conquistato in precedenza. Mai fin d’ora era accaduto: tre corse in un giorno aperte ai cavalli europei tutte e tre vinte da cavalli italiani. Un en plein arrivato grazie anche agli assoli di Cobra Killer Gar e di Canadian Kronos, due figli della qualità genealogica e della lunga tradizione tricolore.  Una  prestazione superlativa quella di Capital Mail,  maschio di cinque anni, allevato  vicino Roma dal giovane vicepresidente Anact Francesco Morozzi, un esempio di come in agricoltura e nell’allevamento dei cavalli da corsa la tradizione familiare sia un caposaldo che ben si sposa con l’innovazione. Ancor più enorme l’impresa dell’allevamento italiano a Goteborg, nel basilare Aby Stora Pris, prova per i migliori soggetti internazionali in cui si è registrata una doppietta storica. Ad imporsi è stato Admiral As, un soggetto dal pedigree regale, cresciuto sui prati della Serenissima, di Carlo e Giuseppe Pietrasanta, che ha avuto la forza di agire all’attacco e di resistere a l’affondo travolgente di Bengurion Jet,  pupillo dell’Allevamento Toniatti. Admiral As è un classico prodotto di esportazione del Made in Italy tanto che nel 2017 una connection di proprietari svedesi sborsò la cifra di 360.000 euro per accaparrarselo quando era ancora solo un puledro di 18 mesi. E proprio alle prossime aste di settembre a Busto Arsizio e in quelle organizzate dall’Anact a Roma Capannelle il 7 ottobre gli allevatori italiani metteranno  in vendita gioielli di questo calibro. I cavalli che stanno dominando il mondo del trotto.
RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password