Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/02/2024 alle ore 20:32

Ippica & equitazione

30/08/2023 | 18:20

Ippica, ippodromo Cesena Trotto: resoconto martedì 29 agosto 2023

facebook twitter pinterest
Ippica ippodromo Cesena Trotto: resoconto martedì 29 agosto 2023

ROMA - Cielo imbronciato e qualche scroscio di pioggia all'ippodromo del Savio martedì 29 agosto con sette sfide agonistiche nelle quali Roberto Vecchione, fresco di laurea al Superfrustino di appena sette giorni fa, ha aperto la suite dei vincitori alla prima corsa con un puledro di cui si sentirà molto parlare in futuro, il debuttante erede del grande Zacon Gio, Foley W Fior, che in poche battute ha debellato le resistenze del tenace leader Francisco Benal spaziando in un più che convincente 1.16.6 davanti ad un altro soggetto dal roseo futuro, la giovane Franchini Ale Gpd mentre al terzo posto è giunto, non senza qualche recriminazione per le sfortunate evenienze tattiche, il rodato Fante Petral. Parentesi gentlemen alla seconda corsa, anziani in gara e facile assunto per il duo favorito, quello formato da Corleone Fi e Matteo Zaccherini che  in 1.14.8  hanno tenuto a debito distacca la positiva Anny Pan e Citrosodina Oil, mentre alla terza è proseguito lo show griffato Vecchione grazie al franco primo piano per l'atteso Enjoy Top che, con allungo superiore, ha staccato gl avversari chiudendo la sua fatica in 1.15.4 su Eletta Pax, colpevolmente trascurata al betting ed Elite, ormai pronta ad un risalto vittorioso. Ancora Vecchione ed ancora il Team Ehlert alla terza corsa, complicato handicap per tre anni che i "dioscuri" hanno vinto grazie al grintoso inseguimento operato dal penalizzato Easy Top, che in 1.14.9 ha preceduto Enea Tav ed Elettra Pizz, iniziale front runner a corto di risorse nel  momento topico della contesa. Tris quartè e quintè alla quinta corsa, falcidiata dai ritiri, ben tre prima della discesa in pista e di rotture, addirittura sei, con Zero Gravity a segno dopo un'astinenza che si perpetrava da ben 28 mesi, successo favorito dalla veloce uscita dai nastri e concretizzato dal coast to coast ben congegnato dal suo partner Giorgio Cassani, vittoria per la giubba della scuderia Quiriniana ottenuta in 1.15.4 su Babylonia Baba, Verace Key, Vaomar e Blackfire Horse, per quote così distribuite 122 euro per la tris, 310 assegnate alla quartè ed oltre i 1750 per la quintè. Arrivo a fruste alzate ed esito inatteso alla sesta corsa, il clou della serata "Premio Balestri & Balestri - Memorial Luigi Balestri" che assegnava a Cosmo Spritz il ruolo di plebiscitario favorito, il quale una volta conquistato il comando, non ha lesinato i parziali pedinato come un'ombra da Corallo Pisano al cui esterno si è prodigato Vicino Mec, seguito a sua volta da Cristal Trio, il quale ha spostato in terza corsia all'ingresso della dirittura per passare e salutare la compagnia chiudendo vittorioso in un siderale 1.13.3 nella mani del suo consueto interprete Marco Stefani, flop del leader finito nelle retrovie e podio diviso tra Corallo Pisano e ancora Vicino Mec terzo su Bessie di Poggio e sullo sfortunato Zelia Cc Sm solo quinto ed ultimo dei premiati dopo corsa assai prudente. Epilogo sotto nubi assai minacciose con Antonio Di Nardo al primo hurrah della serata ottenuto dopo tonico percorso d'avanguardia da Demone dei Venti che in 1.14.1 ha preceduto di una cinquantina di metri il positivo Dolce Indal a sua volta preminente su Deghejo Jo, autore di corsa d'attacco nel rispetto del ruolo di contro favorito assegnatogli dal betting cesenate.

RED/Agipro

Foto credits Luigi Rega

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password