Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/03/2024 alle ore 20:58

Ippica & equitazione

07/08/2023 | 09:20

Ippica: all'ippodromo di Sesana, nel primo sabato di agosto, la Corsa delle Pariglie va a Country Gial e Cabral di Casei

facebook twitter pinterest
Ippica: all'ippodromo di Sesana nel primo sabato di agosto la Corsa delle Pariglie va a Country Gial e Cabral di Casei

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana è stato un primo sabato di agosto di trotto con tanti spunti interessanti. L’avvenimento più atteso della 20^ giornata stagionale sul circuito di Montecatini Terme è stata la Corsa delle Pariglie, quest’anno supportato dal quotidiano QN-La Nazione con uno spettacolo unico nel suo genere che, come sempre, è riuscito ad attirare l’attenzione anche di un pubblico non ippico. Nell’edizione di quest’anno partiva favorita la coppia di Alessio Di Basco e Edoardo Baldi formata da Country Gial e Cabral di Casei, e di fatto la prova è stata un monologo: sull’errore della pariglia guidata da Riccardo Pezzatini, la coppia di Edo Baldi è schizzata al comando prendendo subito netto vantaggio che ha mantenuto inalterato sino in fondo, mentre a distanza ha concluso Nicola del Rosso con i suoi Cluny dei Greppi e Chames dei Greppi. Al di là dell’aspetto puramente agonistico, quella delle pariglie è una prova che richiede preparazione e grande abilità nella scelta dei cavalli, che naturalmente devono essere affiatati e in sintonia nell’andatura, così da avere un perfetto equilibrio in corsa: requisiti che Country Gial aveva mostrato di avere già lo scorso anno quando si era imposto in coppia con Bounty Roc, e che ha ribadito quest’anno con la femmina Cabras di Casei, invece alla sua prima vittoria. Anche per Edoardo Baldi quello di stasera è stato il primo successo in questa corsa particolarissima. Oltre alle Pariglie, la serata ha proposto il ritorno del Trotto Montato supportata da Cavallo 2000 con il successo a sorpresa di Caution As, che Enzo D’Isanto aveva affidato ad Alessio Vannucci, tra i driver di trotto uno dei più “abili” alla sella: la figlia di Pascià Lest girava benissimo conquistando il comando, poteva graduare indisturbata percorrendo a passo di caccia il primo km, poi sull’avanzata di Baccani aumentava progressivamente la cadenza e in retta, seppure avvicinata dal rivale, manteneva un minimo vantaggio a media di 1.21.1, che risentiva del primo km lentissimo. Vittoria a sorpresa ma assolutamente meritata, anche perché la portacolori di Erika Bertini era alla prima esperienza in questa disciplina dove ha dimostrato di trovarsi benissimo. Ottima anche la prova di Baccani, tornato dopo errore al via: vero che il ritmo blandissimo gli ha facilitato il recupero, ma poi il cavallo dei Bellei (Enrico al training e Emily in sella) è stato tonico sino alla fine, mettendo qualche brivido alla vincitrice: sull’errore di Zanza Frank sull’ultima curva, The Best of Glory ha chiuso al terzo posto su Zaira dei Veltri, che era stata molto giocata.

Anche la prova di apertura ha attirato la curiosità di tutto il pubblico dato che il Premio Stelle al Sesana ha visto in sediolo i Vip affrontarsi in questo invito sul miglio. Federico Mastria di Sport Mediaset, veterano di questo appuntamento, non riusciva a tagliare per primo il traguardo da ben 4 anni, ma il popolare giornalista sportivo spezzava finalmente l’incantesimo grazie ad una Zarina D’Amore che con spunto “cattivo” travolgeva il generoso battistrada Chianti, che già assaporava il gusto della vittoria dopo aver respinto l’attacco di Ulisse Grif: quest’ultimo mollava la presa in retta e doveva accontentarsi del terzo posto. È bene ricordare che i proventi della corsa verranno devoluti alla onlus ‘La Forza di Nemo‘, attiva contro la distrofia muscolare e per la cura e il sostegno dei malati e le loro famiglie. Nelle altre prove in evidenza Dynasty Rishow: potrà cambiare il ‘manico’ ma non il risultato finale, perché dopo aver vinto con il professionista (due volte) e con l’allievo, nel Premio Nené degli Ulivi è riuscito ad allungare la striscia vincente con il quarto successo di fila. Cavalla veloce, soprattutto di facile impiego, l’allieva di Warner Martellini oggi affidata ad Antonio Vitiello era sorpresa nel lancio da Dynatà ma la schiena della battistrada (piuttosto animata) si rivelava molto utile. Vitiello si limitava a controllare le mosse dei rivali alle sue spalle, poi muoveva al mezzo giro finale e in breve liquidava la battistrada ormai in calo per vincere facile a media di 1.15.1. Donaz a qualche lunghezza seguiva le mosse della vincitrice, Dynatà restava al terzo posto dopo il distanziamento di Desert Queen Tal, rea di aver superato i fatidici 8 paletti sull’ultima curva con la ruota sinistra. Prima di svettare nella corsa delle pariglie, Edoardo Baldi era già andato a segno nel Premio Sophiaz-Sirena del Sile 2016 grazie ad un tonico Dylan Pax: il figlio di Iglesias conquistava il comando su Dynamite Kandy, sapeva ribattere alle bordate di Diabolik Dvs e in retta ripartiva per staccare i rivali e vincere netto a media di 1.14.1. Dream Breed da attendista provava a sfruttare il lavoro sporco di Diabolik Dvs, ma sull’ultima curva cercava fortuna per varchi senza trovare troppo spazio e in retta non riusciva a insidiare il vincitore rimontando però il generoso Diabolik per il secondo posto. Falloso al via Demone dei Venti nel tentativo di provare il lancio volante. Nel Premio Laguna De Bay Emily Grad e En Plein Bi si dividevano i favori del pronostico, ma il preventivato match sfumava subito per l’errore della cavalla di Afrim Shmidra allo stacco: tutto facile allora per l’allieva di Gennaro Casillo oggi affidata a Claudio Monte, che dopo essere andata di pacca al comando vinceva in assoluto controllo, a media di 1.16.1, seguita sin dal via da Eva Key che nei metri finali doveva guardarsi dal bel finale di Eclipse Adri. Chiusura di riunione con il premio intitolato a Davide Baldi, un handicap ad invito per cavalli di 5 e 6 anni dove Biscuit del Nord confermava i recenti, notevoli progressi: quarta dal via, la cavalla allenata da Marjo Natynki e guidata da Enrico Bellei accendeva il turbo ai 600 finali volando via i rivali che la precedevano per svettare netta a media di 1.14.8. Secondo dal via, Corto Maltese provava vanamente ad arginare la progressione della vincitrice (che però si dimostrava di altra pasta) e si doveva accontentare della seconda piazza davanti alla svedese Mellby Invest. Leader piuttosto animato, Chopin Grif si spegneva al mezzo giro finale: al via aveva sbagliato Cheyene Lux confermando una idiosincrasia alle partenze da fermo ampiamente palesata già nelle sgambature.

Il prossimo appuntamento non sarà sulla pista dell’Ippodromo Snai Sesana bensì nell’Aula consiliare del Comune di Montecatini Terme (viale Giuseppe Verdi, 46 – 1° piano), martedì 8 dalle ore 14:30, per la Conferenza stampa di presentazione del ‘Gran Premio Città di Montecatini’ in programma a Ferragosto nella quale ci sarà l’estrazione dei numeri dei partenti delle due batterie eliminatorie e verranno svelate le attività di intrattenimento per il pubblico presente. Sul circuito di trotto montecatinese, invece, si torna giovedì 10 con la riunione serale di corse valida per la 21^ giornata stagionale.

RED/Agipro

Foto credits Rosellini - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password