Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/03/2024 alle ore 20:48

Ippica & equitazione

04/09/2023 | 10:32

Mondiali J&YR di endurance: super Italia bronzo a Castelsagrat

facebook twitter pinterest
Mondiali JeYR di endurance: super Italia bronzo a Castelsagrat

ROMA - Grande impresa del team Italia tutto al femminile che ieri, sabato 2 settembre, nel Campionato del Mondo Junior e Young Riders di Endurance di Castelsagrat, in Francia, ha conquistato la medaglia di bronzo.

Ad aggiungere la medaglia numero 25 nella bacheca azzurra della disciplina, 13esima giovanile, sono state Caterina Coppini, Lucrezia Romina Mondini, Elisa Materazzi, Alessia Lustrissy e Carlotta Ganelli.

Tutte le ragazze schierate da Tecnico/selezionatore Arnaldo Torre hanno completato i 120 chilometri della gara, per un en plein da record visto che l’Italia è stata l’unica, tra le nazioni al via a riuscirci.

Non solo, a dimostrazione del grande valore del lavoro portato avanti dal referente del Dipartimento federale Endurance Massimo Nova, con esclusione della ‘veterana’ Coppini, 21enne veneta (ma bresciana di nascita) alla sua quarta medaglia dopo il doppio bronzo, individuale e a squadre, all’Europeo J/YR di Vic del 2022 e al bronzo a squadre in quello di Pisa del 2021, Mondini (18 anni bresciana), Materazzi (21 anni romana), Lustrissy (21 anni valdostana) e Ganelli (18 anni bresciana) erano tutte all’esordio in un campionato con la squadra nazionale.,

A titolo individuale, Caterina Coppini con Zingara ha chiuso al 13° posto alla media di 16.90 km/orari seguita da Lucrezia Romina Mondini con Twilight La Roncola, 15^ (16.60 km/h), Elisa Materazzi con Ethik de Lap, 16^ (16.20 km/h).

Più distaccate in classifica, ma anche loro fondamentali per il risultato di squadra, Alessia Lustrissy con Benemir des Egas e Carlotta Ganelli con Free Gemma, rispettivamente 28esima e 29esima (16.20 km/h).

Alla competizione giovanile iridata hanno partecipato 70 binomi, 37 dei quali in classifica. L’oro a squadre è andato al Bahrain (18:59:45), l’argento alla Francia (20:19:37) e il bronzo, appunto, all’Italia (21:49:31).

A vincere il titolo individuale è stato invece l’emiratino Rashed Ahmad Seghayer Alktebi in sella Eddy de Montrozier, che ha tagliato il traguardo alla media 19,7 km/h e con il ‘fastest loop’ nell’ultimo dei quattro anelli di gara percorso a 25.90 di media. Argento, sempre per gli UAE, a Rashed Mohamed Atiq Khamis Almehairi con Castlebar Cadabra (19.60 km/h) e bronzo conquistato da Isa Hameed Dakheel Al Anezi del Qatar, con Ermine Dartagnan (19.20 km/h).

RED/Agipro

Foto credits Sportendurance

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password