Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/09/2021 alle ore 19:05

Ippica & equitazione

26/07/2021 | 12:05

Superfrustino 2021, terza semifinale per veri intenditori

facebook twitter pinterest
Superfrustino 2021 terza semifinale per veri intenditori

ROMA - Martedì 27 luglio il Savio accoglie la terza semifinale del Tomaso Grassi Award - Superfrustino 2021 con grande trepidazione e notevoli aspettative, grazie alla presenza di 10 vip delle redini lunghe. La virtuale sfilata si apre con il Guascone Giampaolo Minnucci, il mentore dell’inarrivabile Varenne ma anche il brillante interprete di numerosi campioni con cui ha vinto tutte le majors italiane, Derby compreso in sulki a Sugar Rey, ammirato in Scandinavia e Francia per la sua guida pulita e già vincitore della kermesse in coabitazione con Pietro Gubellini nel lontano 2003, mentre il Talentuoso Ferdinando “Nando” Pisacane, è una voce fuori dal coro, non vanta spiccate tradizioni famigliari, ciononostante è riuscito a diventare leader a nord-est grazie a mani “educate”, tecnica sopraffina con cui ha sbaragliato le classifiche del Montebello, vincendo lo Jegher con Omas Np ed il Campionato Femminile delle 4 anni ed il Continentale Filly con la campionessa Viscarda Jet, già seconda nelle Oaks del Trotto. La Saga dei Di Nardo parte dalla Campania e si dipana lungo la penisola, con Ciro trainer affermato e Antonio catch da copertina, ma è Gaetano l’idolo di Agnano, il superbo interprete di Italiano in una memorabile edizione del Lotteria e l’improvvisatore per eccellenza cui i trainer affidano soggetti dalle più disparate caratteristiche, mentre il Professionale Max Castaldo ha ritrovato le prime pagine dopo una lunga eclissi e i successi classici dei primi anni del millennio con Alma e Anny Roc, intraprendendo una proficua partnership con Alessandro Gocciadoro impreziosita da brillanti vittorie con Ari Lest, Always Ek, Billy Idol Jet e Virginia Grif. Il 2021 è un grande anno per l’Estroso Maurizio Cheli, felsineo doc che ha trovato la sua dimensione professionale grazie al connubio con Andrea Sarzetto dopo stagioni  di alti e bassi sempre contraddistinte da un incondizionato amore per il suo lavoro, lo stesso che caratterizza Il Fratello D’Arte Manuel Pistone, giovane classe  91 che con il più esperto fratello Giuseppe, grande firma del trotto italiano, si sta mettendo in luce grazie alle vittorie d’elite di Atik Dl e di una vasta rosa di routinier, rivaleggiando con Pisacane e lo stesso Cheli per la leadership a nord-est. Il Romano Francesco Pettinari, perpetuatore di una solida tradizione, partner professionale di Lorenzo Baldi e autentica rivelazione delle ultime stagioni dopo un periodo di sporadiche presenze in pista che rischiavano di veder perduto il suo riconosciuto talento. L’emergente Edoardo Loccisano è cresciuto alla severa scuola di Marco Smorgon e sin dalle prime battute di una brillante carriera ha interpretato campioni del calibro di Vivid Wise As, cui sino aggiunti Bengurion Jet e la giovane Chloe Bar, ora dispiega le ali proponendosi come catch driver e il team Gocciadoro ne apprezza le doti affidandogli soggetti di chance in prove classiche come Beautifil Day, mentre D’Artagnan, alias Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata è l’esempio di precocità, classe, simpatia e semplicità che una carriera ricca di allori arricchita da due Derby, non ha minimamente intaccato permettendogli di essere uno degli interpreti più richiesti dagli allenatori della Penisola. L’Omino di Agnano Vincenzo Luongo, così ribattezzato dall’indimenticabile Salvio Cervone, ribadisce la forza e la vivacità della scuola partenopea con una presenza costante nella top ten tricolore e nelle prove di vertice.

I pronostici parlano di indubbie chance dei due Century della contesa nella prima delle cinque prove dedicate alla kermesse, il Century Breed avuto in sorte da Vp e Century As sorteggiato da Vincenzo Luongo, terza forza la coppia Ciclone Mail/Loccisano. A seguire, nastri e doppio chilometro con Velez D’Aghi/Pistone preferito di misura a Quincy Frontline/Di Nardo e Zico /Pisacane. La vetrina è per i cadetti nell’immediato prosieguo, quarta corsa con Bye Bye Fili Effe e Pistone in pole ma con Minnucci e Beethoven Grif pronti a recitare ruolo da protagonisti senza trascurare il positivo Balsamo Leone ed il magistrale improvvisatore Vicenzo Luongo. Alla quinta il ritorno degli anziani, Valent Sf e Luongo su Alchimia di Casei e Di Nardo, in corsa anche l’ottimo Zeus Boy, sul quale sale Vp.  Redde rationem alla sesta con ancora Vp ai vertici delle previsioni della vigilia grazie alla partneship con lo statuario Specialess, ma con Umberto Axe e Pettinari a formare coppia capitolina dalle eccellenti possibilità di riuscita, in terza battuta un Aramis Ek in regresso rispetto alle vittoriose uscite giovanili accompagnato da un ambizioso Max Castaldo.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password