Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/05/2020 alle ore 20:39

Ippica & equitazione

20/04/2020 | 13:00

Equitazione, UNASE al Governo: "Centri equestri in crisi, servono interventi economici per la riapertura"

facebook twitter google pinterest
equitazione unase governo coronavirus

ROMA - «Desideriamo ringraziare per i primi contributi che i Comitati Regionali FISE hanno erogato con i loro esigui bilanci ma é necessario un adeguato impegno della FISE nazionale e non può mancare il supporto delle istituzioni competenti». Così il presidente dell'Unione Nazionale Associazioni Sportive Equestri, Maurizio Falconiero, nel comunicato in cui chiede  appoggio ai centri equestri da parte della Federazione Italiana Sport Equestri, dal CONI e dal Governo. «Siamo fiduciosi - si legge nella nota - che, sotto l’egida del CONI e del Ministro dello Sport, i centri potranno riprendere a brevissimo anche l’attività sportiva in concomitanza con il calcio e probabilmente anche prima viste le caratteristiche del nostro sport». Nella lettera inviata al Mipaaf, ai Ministri dello Sport e della Salute, al CONI e alla FISE, l'associazione fa presente che «molti Centri e molti tecnici sono in crisi e hanno bisogno di aiuto» a causa dell'emergenza coronavirus. Tra gli interventi, UNASE chiede «che almeno una parte dei fondi stanziati dal CONI e dalla FISE per la trasferta e le attività olimpiche possa andare a costituire il “contributo a fondo perduto” per i Centri equestri». Altro punto messo in evidenza dall'associazione è «la richiesta di futuri interventi economici, fondamentali da stanziare a favore dei circoli equestri in previsione della prossima apertura, che, non permetterà certamente il riavvio a regime delle attività». Nel frattempo, conclude l'UNASE, «ci stiamo preparando per garantire alla riapertura massimi livelli di sicurezza nello svolgimento di tutte le attività con il cavallo e abbiamo predisposto specifiche iniziative tra cui la “Carta della Salute dei Centri Equestri” e protocolli di sicurezza con l’aiuto di esperti che si aggiungeranno a quelli istituzionali affinché i centri equestri siano garanzia di sicurezza e prevenzione per gli utenti oltre che per cavalieri e tecnici». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Capannelle trotto

Ippica, Capannelle: il trotto torna in pista con 10 corse

29/05/2020 | 15:30 ROMA - Dopo oltre 80 giorni, il trotto torna finalmente protagonista all'ippodromo delle Capannelle e lo fa con un convegno forte di ben 10 corse tutte davvero molto equilibrate e rese incerte, ovviamente, anche dalla necessità...

ippica fase 2 scozia

Fase 2, Scozia: l’ippica torna in pista, ad Ayr, il 22 giugno

29/05/2020 | 13:42 ROMA - La Scottish Racing ha annunciato che le corse dei cavalli nel paese riprenderanno, a porte chiuse, dal 22 giugno. Tutte le gare si svolgeranno in conformità con indicazioni stabilite dal governo scozzese per uscire lockdown...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password