Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/11/2018 alle ore 19:40

Ippica & equitazione

23/10/2018 | 19:52

Ippica: all’Ippodromo Snai La Maura vince Aida Francis

facebook twitter google pinterest
ippica snai la maura

MILANO – All’Ippodromo Snai La Maura appuntamento del martedi’ con in programma sei corse tra cui una II Tris e il TQQ della giornata. La prova di cartello  - si legge in una nota - e’ stato il Premio Mondiale Ok, sui 1650 metri per cavalli di 2 anni. Che fosse in crescita, lo si era visto gia’ in occasione della precedente uscita e oggi, al settimo tentativo, Aida Francis ha centrato la prima vittoria della carriera: approfittando dell’errore del favorito Acciaio, la cavalla di Holger Ehlert con Roberto Vecchione in sediolo ha subito puntato in avanti sfilando dopo 400 metri su Azalea Gar, e dopo aver completato il primo chilometro in 1.16 ha cambiato decisamente registro sull’ultima curva, salutando i rivali per fare passerella in retta a media di 1.14.6, naturalmente nuovo personale. Si e’ migliorato anche Az Zahr (1.15.3): il portacolori della scuderia Incolinx, terzo dal via, ha sopravanzato in retta Azalea Gar, poi battuta anche dalla brillante Aerodinamica per il terzo posto. Da rivedere Acciaio: alla prima uscita per il training di Alessandro Gocciadoro, il figlio di Love You è partito velocissimo dal largo della fila ma si è disunito nel tentativo di scendere in corda e ha ripetuto l’errore sulla penultima curva quando provava a risalire all’esterno.
Il pomeriggio per Alessandro Gocciadoro era cominciato nel migliore dei modi con gli attesi successi di due “caldi” favoriti. Il Premio Venere Ok ha visto il ritorno al successo della dotata Vogue di Poggio: avviatasi con prudenza, la portacolori della Horses Our Passion si e’ messa sulle gambe ed e’ sfilata dopo 500 metri e dopo aver completato il primo chilometro in 1.13.3 ha proseguito sicura sino in fondo, con il suo driver che si e’ solo preoccupato che la sua allieva non facesse scherzi, chiudendo a media di 1.13.4. La corsa degli “altri” è stata vinta da Unoicsdue Gnafa’, risalito con gradualita’ all’esterno e infine in retta prevalente su Topkapi, che era stato il piu’ veloce nella giravolta cedendo presto il passo alla vincitrice.
Poi e’ stato il turno di Vincero’ Gar (da poco arrivato nelle scuderie del team in giallo) nel Premio Frenella, la prova per anziani di cat. F affidati ai gentleman: poco convincente in sgambatura, il portacolori della Liby & King affidato a Filippo Monti è andato via liscio in corsa, ha conquistato il comando gestendo a piacimento i parziali e ha poi allungato solo sull’ultima curva per staccare facilmente in retta e imporsi a media di 1.15.7. Universal Joyeuse, secondo dal via, ha abbozzato un tentativo d’attacco, spento subito dall’allungo del vincitore. Terzo posto per Tammar Jet.
Vittoria “con le maniere forti” di Vortex Va nel Premio Babe Kosmos, una reclamare sui 1650 metri per cavalli di 4 anni valida anche come II Tris: il cavallo di Lorenzo Besana e’ avanzato deciso al largo raggiungendo dopo 600 metri Vega del Ronco, ha impegnato duramente la rivale (penultimo quarto in 28.4) passando prima della curva finale e si e’ mantenuto in vantaggio sino in fondo, a media di 1.13.4, frantumando il precedente record. Il portacolori della Scuderia Lare gia’ in passato era stato autore di percorsi arrembanti, ma quella di oggi e’ stata chiaramente la migliore performance della carriera. Dalla scia della calante Vega del Ronco e’ scattato Vulcan Rodi, che dalla seconda fila ne aveva mantenuto la scia in partenza: il cavallo di Edy Moni ha provato vanamente l’aggancio con il vincitore poi si è adeguato al secondo posto, mentre l’atteso Very Good Sf è emerso al terzo su Vicky Cup. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password