Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/07/2024 alle ore 19:00

Altri sport

31/01/2024 | 16:00

Sei Nazioni 2024, Italia a quota 6.85 su Betaland nell'esordio contro l’Inghilterra

facebook twitter pinterest
Sei Nazioni 2024 Italia a quota 6.85 su Betaland nell'esordio contro l’Inghilterra

Tutto pronto per il Sei Nazioni 2024: da venerdì 2 febbraio fino al 16 marzo andrà in scena l’evento più atteso per il rugby continentale, con Irlanda e Francia che partono favorite nei pronostici e l’Italia che invece cerca sotto la nuova guida di Gonzalo Quesada di recitare un ruolo diverso da quello di outsider.

Come al solito le quote della vigilia ci piazzano ai margini e con poche possibilità di ottenere il primo trionfo nel torneo: gli azzurri sono proposti campioni su Betaland a 500 volte la posta, con Francia e Irlanda che sono chiamate a rispettare il ruolo di favorite. I transalpini possono contare su una squadra ricca di talento, ma devono lasciarsi alle spalle il 2023, con un Mondiale steccato in casa, e partono favoriti a 2.20. Subito dietro l’Irlanda che nell’ultima edizione del Sei Nazioni ha centrato il Grande Slam ma che nel Mondiale ha perso l’occasione di mettere la ciliegina sulla torta fallendo la partita decisiva contro gli All Blacks: quota 2.40 per una nazionale che comunque deve testare il nuovo assetto tattico senza Jonathan Sexton. A seguire l’Inghilterra, a 7.00, la Scozia a 15.00 e il Galles a 25.00.

Non semplice il calendario degli azzurri al Sei Nazioni Rugby 2024: sabato 3 febbraio alle 15:15 parte l’avventura dell’Italrugby e il successo contro l’Inghilterra vale quota 6.85 sulla lavagna scommesse di Betaland, mentre i britannici sono favoriti a 1.09. Gli azzurri affronteranno in casa anche la Scozia (9 marzo), mentre sono tre le trasferte: Irlanda (11 febbraio), Francia (25 febbraio) e Galles (16 marzo).

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password