Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2024 alle ore 21:07

Calcio

30/01/2023 | 15:32

Coppa Italia: Inter e Roma favorite a 3,75 su Betaland per la vittoria

facebook twitter pinterest
Coppa Italia Inter roma Betaland

ROMA - Se in campionato il Napoli continua ad aumentare il proprio vantaggio rispetto alle inseguitrici, nelle quote Coppa Italia 2022/23 – unica competizione con la squadra di Luciano Spalletti fuori dai giochi – tutto può succedere. Da martedì 31 gennaio fino a giovedì 2 febbraio vanno in scena i quarti di finale del torneo (gara secca) e alla vigilia delle prossime sfide sono due le squadre favorite per la vittoria del trofeo.

Inter e Roma possono incontrarsi solo in finale ed entrambe sono in prima fila nelle quote antepost di Betaland a 3,75, con la Juventus (che dopo la Lazio potrebbe incrociare una tra Inter e Atalanta), terza opzione a quota 4,00. Staccate le altre con la Fiorentina proposta campione a 10, Lazio e Atalanta a 12, Torino a 18 e Cremonese a 65,00.

I quarti di finale cominciano dunque con Inter-Atalanta, martedì 31 gennaio alle 21.00 con diretta su Mediaset. I campioni in carica cercano il bis con Inzaghi e sono favoriti sulla lavagna scommesse di Betaland a quota 1,91, mentre il pareggio e il successo dei bergamaschi valgono rispettivamente 3,55 e 3,80. La vincente dovrà aspettare fino a giovedì sera per capire chi sfidare in semifinale e nonostante il pessimo periodo la Juventus è favorita contro la Lazio a 2,05, con il pareggio a 3,25 e il successo degli uomini di Sarri a 3,50.

Mercoledì alle 18:00 Fiorentina-Torino vede i viola a 2,02 contro il Torino (3,60), mentre il quarto meno equilibrato sarà Roma-Cremonese. I grigiorossi dopo aver eliminato il Napoli cercano un’altra impresa, ma all’Olimpico (ore 21:00) sono proposti vincenti a 7,00. A 1,40 il successo della Roma, a 4,50 il pareggio.

RED/Agipro

Foto Credits Aleksandr Osipov CC BY-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password