Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/02/2024 alle ore 21:08

Calcio

11/10/2023 | 09:30

Juventus, Fagioli indagato per scommesse su siti illegali: rischia squalifica di 3 anni

facebook twitter pinterest
Juventus Fagioli indagato scommesse siti illegali rischia squalifica 3 anni

ROMA – La Procura di Torino ha aperto un fascicolo sul centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli, nell’ambito di un’indagine guidata dal pubblico ministero Manuela Pedrotta su un giro di scommesse online su piattaforme illegali. Lo riporta il quotidiano “La Stampa”. Incrociando dati, transazioni, nomi e nickname, sarebbe emerso anche il nominativo del giocatore classe 2001, finito nel registro degli indagati. Giocare non è un reato, in generale, ma farlo su piattaforme illegali sì, a maggior ragione per uno sportivo. Oltre alle possibili conseguenze sul lato della giustizia ordinaria, ci sono da valutare eventuali infrazioni dell’ordinamento sportivo: infatti, uno sportivo professionista, che sia un giocatore, un allenatore o un dirigente, non può effettuare scommesse sulla propria disciplina. Per i calciatori, ad esempio, fa fede l’articolo 24 del Codice di giustizia sportiva, che esprime il divieto “ai soggetti dell’ordinamento federale, ai dirigenti, ai soci e ai tesserati delle società appartenenti al settore professionistico di effettuare o accettare scommesse, direttamente o indirettamente, anche presso soggetti autorizzati a riceverle, che abbiano ad oggetto risultati relativi ad incontri ufficiali organizzati nell’ambito della Figc, della FIfa e della Uefa”. Divieto assoluto di scommessa sul calcio, dunque.

Anche la procura della Federcalcio è a conoscenza del procedimento della magistratura a carico di Fagioli. Il centrocampista rischia da un minimo dell’inibizione fino a una squalifica non inferiore ai tre anni, oltre a una multa di almeno 25mila euro.

AB/Agipro

Foto credits Fanny Schertzer CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password