Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2018 alle ore 19:03

Attualità e Politica

07/03/2018 | 13:40

Casinò di Saint Vincent, la stangata della Corte dei Conti: sequestri conservativi per quasi 140 milioni

facebook twitter google pinterest
Casinò Saint Vincent Rizzi Corte dei Conti

ROMA - «È evidente che le consistenze patrimoniali dei presunti responsabili appaiono del tutto insufficienti a garantire il soddisfacimento della pretesa creditoria, che si assume poter essere esercitata all'esito del giudizio di merito. Risultando una macroscopica sproporzione tra le sostanze economiche dei soggetti e la pretesa creditoria azionata è altamente giustificata l'adozione della misura cautelare». Lo scrive il procuratore regionale della Corte dei Conti della Valle d'Aosta, Roberto Rizzi, nel ricorso per sequestro conservativo in merito all'inchiesta sul finanziamento pubblico al Casinò di Saint-Vincent. La magistratura contabile - riporta l'Ansa - ha chiesto «il sequestro conservativo fino alla concorrenza degli importi specificati». Si tratta di una cifra complessiva che sfiora i 140 milioni, oltre a rivalutazione monetaria, interessi e spese di giudizio. Nello specifico, 7,2 milioni per Mauro Baccega; 4,4 milioni per Luca Bianchi; 3,3 milioni per Stefano Borrello; 2,8 milioni per Raimondo Donzel; 4,4 milioni per Joel Farcoz; 3,3 milioni per David Follien; 7,2 milioni per Antonio Fosson; 13,3 milioni per Giuseppe Isabellon; 3,3 milioni per Leonardo La Torre; 10 milioni per Albert Lanièce; 3,3 milioni per André Lanièce; 17,2 milioni per Aurelio Marguerettaz; 4,4 milioni per Pierluigi Marquis; 10 milioni per Ennio Pastoret; 3,3 milioni per Marilena Peaquin; 6,1 milioni per Ego Perron; 3,3 milioni per Claudio Restano; 6,1 milioni per Emily Rini; 17,2  milioni per Augusto Rollandin; 4,4 milioni per Renzo Testolin; 4,4 milioni per Marco Vierin.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

notizie agipronews slot scommesse giochi

Giochi, la settimana in un clic

21/09/2018 | 15:32 LUNEDI' 17 SETTEMBRE Politica – La Regione Veneto si appresta a varare una normativa antiludopatia, ricalcata su quelle in vigore in molte regioni italiane. I 15 articoli della legge-quadro proposta dalla Giunta prevedono...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password