Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/01/2020 alle ore 20:37

Attualità e Politica

14/01/2020 | 16:24

Lotteria Italia, i Monopoli sul caso Ferno: "Estrazione regolare, nessun malfunzionamento. I tre biglietti venduti in aeroporto a Malpensa"

facebook twitter google pinterest
Caso Ferno i Monopoli sulla Lotteria Italia: Estrazione regolare nessun malfunzionamento. I tre biglietti venduti in aeroporto a Malpensa (1)

ROMA - «Tutto regolare. Non ci risulta alcun malfunzionamento delle macchine». Lo ha detto il direttore giochi dell'Agenzia Dogane e Monopoli, Roberto Fanelli, a proposito dell'estrazione della Lotteria Italia dello scorso 6 gennaio, nel corso della quale tre tagliandi con la stessa lettera e i numeri di serie quasi consecutivi (P474343, P474346, P474348) venduti a Ferno sono risultati vincitori del premio di terza categoria da 20 mila euro. «I tre tagliandi sono stati venduti in una tabaccheria dell'aeroporto di Malpensa, dove sono stati acquistati 4.300 biglietti della Lotteria Italia» ha specificato la direttrice facente funzioni dell'Agenzia, Roberta De Robertis, nel corso dela conferenza stampa che si è svolta presso la sede di Piazza Mastai. «Siamo sereni, l'interesse dell'Agenzia è salvaguardare i vincitori e tutelare i cittadini che hanno acquistato il biglietto e partecipato a questo gioco», ha ribadito la De Robertis. 

Il video dell'estrazione della Lotteria Italia è stato mostrato oggi nella sede dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dove è stata anche simulata un'estrazione, per mostrare il meccanismo di funzionamento delle macchine. Il matematico Paolo Canova, consultato dai Monopoli, ha spiegato che la probabilità che si verifichi un caso del genere «è di una su 650mila. È molto bassa, ma non così bassa da essere sospetta».

«Eravamo presenti e non abbiamo notato alcuna irregolarità, ma bisogna andare fino in fondo a questa vicenda. Devo dare atto della grande disponibilità dei Monopoli, ma per noi la questione resta aperta: dobbiamo confrontarci per verificare questa probabilità ed eventualmente per scoprire se c'è stato un malfunzionamento. Abbiamo chiesto ai Monopoli il video dell'estrazione e le specifiche tecniche dei chip», ha spiegato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi.

I Monopoli, comunque, escludono malfunzionamenti o manipolazioni. «Le palline sono a norma e vengono certificate da un ente esterno, il chip - che serve solo a leggere il numero o la lettera estratta - non può essere manipolato a distanza», ha sottolineato la De Robertis.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi controlli ad Agrigento: chiusa una sala senza licenza

Giochi, controlli ad Agrigento: chiusa una sala senza licenza

25/01/2020 | 17:10 ROMA - Dodici persone controllate e una sala giochi chiusa perché priva di licenza. Questo il bilancio dei controlli nel settore del gioco e delle scommesse, condotti dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, su decisione...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password