Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/10/2018 alle ore 22:15

Attualità e Politica

19/07/2018 | 11:20

Decreto Dignità, Fidanza (FDI): "Divieto di pubblicità dei giochi penalizza le società sportive dilettantistiche"

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità Fidanza FDI pubblicità giochi

ROMA - «La misura del divieto di pubblicità del gioco rappresenta un intervento assai riduttivo e penalizzante soprattutto per le società sportive». Lo ha detto Carlo Fidanza (FDI), nel suo intervento sul decreto Dignità nella Commissione Trasporti alla Camera, chiamata a trasmettere il proprio parere sul testo alle Commissioni Finanze e Lavoro. «Dovrebbero prevedersi anche altre misure volte a contrastare il fenomeno della ludopatia, quali l’introduzione della tessera di riconoscimento per tutti gli utenti e il rispetto di distanze minime per l’ubicazione delle sale da gioco», temi sui quali presenterà alcuni emendamenti. Anche per Diego Sozzani (FI) «l’introduzione del divieto di pubblicità finisce per danneggiare soprattutto le associazioni calcistiche dilettantistiche che già faticano a sopravvivere». Per questo il deputato propone quindi di «stralciare l’articolo 9 dal decreto, per procedere a un intervento organico, approfondendo l’impatto delle misure proposte sulla normativa vigente».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password