Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/02/2024 alle ore 15:30

Attualità e Politica

31/08/2023 | 20:12

Delega fiscale, Leo (Viceministro Mef): "Priorità a decreti senza oneri finanziari"

facebook twitter pinterest
Delega fiscale Leo (Viceministro Mef): Priorità a decreti senza oneri finanziari

ROMA - Nella delega fiscale si darà la precedenza ai decreti attuativi che non richiederanno oneri finanziari. Lo ha ribadito Maurizio Leo, viceministro dell'Economia e delle Finanze, in una lettera inviata ai coordinatori delle tredici commissioni per la scrittura delle proposte di decreti delegati della riforma fiscale, riportata da "Italia Oggi". Le commissioni si sono insediate il 7 agosto scorso e avranno tempo per presentare i propri elaborati fino al 20 settembre, quando il viceministro Leo presenterà le proposte al ministro Giancarlo Giorgetti e al Premier Giorgia Meloni.

La delega fiscale, scrive Leo, è "di ampia portata, è molto articolata nei suoi diversi principi e criteri direttivi e fortemente attesa. La sua attuazione, mediante successivi appositi decreti legislativi delegati, si dovrà necessariamente snodare attraverso plurimi passaggi valutativi: da parte mia, da parte del Ministro dell'economia e delle finanze, da parte dell'intero Governo e, infine, da parte delle competenti Commissioni parlamentari, oltre che delle diverse Conferenze Stato-Regioni-Autonomie locali per le parti di relativo interesse. Si tratta, a tutta evidenza, di un percorso complesso". All'interno della legge delega sono contenute anche le misure sui giochi, più nello specifico i principi e i criteri direttivi.

"Ciò spiega - prosegue Leo - l'adozione lo stesso 4 agosto 2023 del mio decreto ministeriale con il quale è stato istituito presso il Ministero dell'economia e delle finanze il Comitato tecnico per l'attuazione della riforma tributaria, formato da un Comitato di coordinamento generale, da una Segreteria tecnica e da Commissioni di esperti, a queste ultime spettando il compito preliminare della formulazione delle prime proposte normative correlate ai diversi principi e criteri direttivi della legge delega. Si spiega altresì l'avvertita esigenza di fissare alle Commissioni di esperti la data, non modificabile, del prossimo 20 settembre come scadenza per l'inoltro da parte vostra, a me, delle proposte elaborate dai diversi gruppi di lavoro".

Ciò consentirà a Leo "entro la fine del mese di settembre di offrire al Ministro dell'economia e delle finanze un quadro complessivo delle possibili proposte di attuazione delle delega fiscale".

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password