Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/05/2019 alle ore 15:44

Attualità e Politica

14/03/2019 | 15:43

Enada Primavera: gli eSports, un salto nel futuro del gioco

facebook twitter google pinterest
Enada Primavera gioco eSports

ROMA - "Gli eSports come business e opportunità" è stato il tema del seguitissimo convegno promosso ieri ad Enada Primavera (alla fiera di Rimini fino a domani) da Gioco News. Andrea Strata, Responsabile Osservatorio Giochi Eurispes, Laura D'Angeli, Business gaming e gamification partner Mag, Claudio Poggi, responsabile comunicazione Team Qlash e Ferdinando Ferrero, Responsabile vendite SportRadar, moderati dal giornalista Domenico Palesse, hanno affrontato il fenomeno degli sport elettronici, ormai esploso anche in Italia. «Gli eSports sono competizioni di professionisti che hanno come protagonisti i videogiochi. In questa definizione c’è tutto: i giochi, i professionisti e dove stiamo andando. Da partite tra amici a sviluppo clamoroso nel mondo. Abbiamo capito che non piace solo giocare ma anche guardare giocare. Stanno nascendo anche gli eSports bar e sono più di mille al mondo con strutture, connessioni che magari non riesco ad avere in casa», ha spiegato Laura D’Angeli. «Siamo nell’epoca dei nativi digitali, l’on demand ha cambiato tutto. Bisogna capire che gli eSports potrebbero diventare sport per i millennials», ha affermato l'avvocato Andrea Strata.
È Daniele Baldan il vincitore del primo giorno di sfide di Enada Primavera, dove ieri si è svolto il primo dei due tornei “side” che rientrano nello Spring Tournament: la competizione di flipper sportivo organizzata da Ifpa Italia e Tecnoplay con il patrocinio dell’associazione Sapar. Il player veneto ha sconfitto in finale il toscano Lorenzo Gagliardi, mentre terzo è arrivato il marchigiano Devis Pierantozzi. Intanto, nella prima giornata di fiera, è partito anche il “main Tournament” che prosegue nei tre giorni della manifestazione, con le finali che si disputeranno nel pomeriggio di domani, venerdì 15 marzo. Oggi, giovedì 14, in parallelo anche il secondo “side”, disputato, come il primo, sull’ultimo flipper Stern “The Monsters”.
“AWPR: il modello di business” è il titolo del convegno in cui si è cercato di capire che impatto avranno sul mercato le annunciate nuove macchine AWP da remoto. Ne hanno parlato: Fabio Molinari di Aresway,  Armando Iaccarino del Centro Studi Astro, Massimiliano Orlandini, vicepresidente di Astro e Domenico Distante, presidente di Sapar e neo vicepresidente di Euromat. La scommessa sulle nuove tecnologie è grande, e secondo alcuni le AWPR potranno diventare uno strumento per superare steccati e divisioni nel settore.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password