Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2017 alle ore 15:23

Attualità e Politica

19/06/2017 | 17:14

Giochi, Cirio (FI): «Proibizionismo non funziona, a Bruxelles una petizione per tutelare le imprese»

facebook twitter google pinterest
Giochi Cirio FI Italia bruxelles

MILANO - «A settembre si discuterà all'Europarlamento di Bruxelles una petizione, promossa anche dalle aziende di gioco, che segnala la possibile violazione da parte dell'Italia degli articoli 49 e 56 del trattato europeo (libertà di stabilimento e prestazione dei servizi, ndr). La Corte di Giustizia lo ha già detto in altri casi, relativi alle scommesse: l'Italia deve comportarsi come un paese membro dell'Europa e non discriminare le imprese». Lo ha detto Alberto Cirio, eurodeputato di Forza Italia, intervenuto all’incontro "Gioco in Italia - Un settore a confronto" organizzato da Astro a Milano. «Se il cittadino è informato, può spendere i soldi come vuole: i proibizionismi nella storia non hanno mai funzionato», ha spiegato Cirio. «Tocca allo Stato risolvere il conflitto che lo vede da un lato consentire la vendita di alcol, fumo e giochi e dall'altro incassare miliardi di euro», ha concluso. NT/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password