Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/05/2024 alle ore 20:32

Attualità e Politica

19/04/2024 | 13:50

Giochi, Iaccarino (As.Tro): “Distanziometro e limiti orari nelle regioni non hanno ridotto i volumi di gioco”

facebook twitter pinterest
Giochi Iaccarino (As.Tro): “Distanziometro e limiti orari nelle regioni non hanno ridotto i volumi di gioco”

ROMA – Quello del gioco “è un mercato in fase di crescita costante e continua, con un grande indice di sostituzione dei prodotti che ne fanno parte. La dimostrazione la abbiamo nelle regioni con le restrizioni più dure in termini di distanziometro e limiti orari: qui i volumi di gioco sono aumentati perché la clientela è andata a cercarsi altri prodotti. Se andiamo a vedere i volumi di gioco a Torino, ad esempio, sono aumentati”. Queste le parole di Armando Iaccarino, presidente del Centro Studi As.Tro, nel corso di Italian Gaming Expo a Roma. “L'efficacia degli interventi - ha aggiunto - si ottiene attraverso un'analisi approfondita della domanda.  Se non si fa questo, se non si spezza la convinzione fuori logica che sia l'offerta a determinare la domanda, e che la domanda ha un margine d'indipendenza elevatissimo, non si potrà capire quali sono gli interventi efficaci per contrastare il disturbo da gioco d'azzardo”.

L'avvocato Geronimo Cardia, presidente di Acadi, che ha spiegato come “in alcuni territori i distanziometri hanno finito per rendere quasi impossibile la collocazione degli apparecchi sul territorio. Anche nelle sedi giudiziarie è stato affrontato questo tema; di contenziosi ce ne sono stati a decine, addirittura a centinaia, ma nessuna delle soluzioni a cui si è arrivati ha risolto effettivamente il problema”.

GM/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password