Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/11/2019 alle ore 17:00

Attualità e Politica

10/10/2019 | 09:47

Giochi, IlSole24Ore: "In Manovra gare per le nuove concessioni e obbligo iscrizione registro unico per tutti gli operatori"

facebook twitter google pinterest
Giochi IlSole24Ore: In Manovra gare per le nuove concessioni e obbligo iscrizione registro unico per tutti gli operatori

ROMA - Settore del gioco al centro della prossima manovra finanziaria. Secondo quanto si legge sull'edizione online de "IlSole24Ore": "Il governo giallorosso è pronto a bussare per chiedere un nuovo contributo tra i 300 e i 500 milioni di euro. Al netto di un possibile intervento su Preu su Awp e Vlt, sempre possibile fino all’ultimo istante per far quadrare i saldi di finanza pubblica, nel cantiere della manovra sotto la voce giochi si studia un mix di misure che vanno dalle gare per le nuove concessioni delle 'macchinette' in scadenza a marzo del 2022 alla proroga onerosa delle gare per le concessioni del bingo e delle scommesse".
"Anche se le concessioni degli apparecchi da intrattenimento sono in scadenza nel 2022- specifica il quotidiano economico -  l’avvio della procedura con la scrittura delle regole per il nuovo bando di gara nella prossima manovra per il 2020 è quasi un passaggio obbligato. Una volta definite in manovra le regole, infatti, a fine 2021 l’amministrazione potrà bandire la gara, assegnare le nuove concessioni e incassare almeno una parte delle somme attese. Per il saldo i concessionari vincitori delle gare saranno chiamati a saldare il conto con l’avvio vero e proprio delle nuove concessioni a partire dal 2022".
Non solo concessioni, il Governo punterebbe anche a un'ulteriore stretta al gioco illegale con "l’introduzione dell’obbligo di iscrizione per tutti gli operatori del gioco, nessuno escluso, al registro unico. Questo registro la cui iscrizione è vincolo per poter operare sul mercato del gaming oggi è richiesta solo a quanti operano nella filiera delle slot e delle Vlt. Con la nuova norma allo studio si pensa di estenderla a tutti gli operatori, tra cui chi opera solo sulle scommesse, i tabaccai che non hanno apparecchi da intrattenimento, e alle piattaforme digitali che offrono gioco online". Sarà intensificata, infine, la lotta ai "totem", che consentono di giocare online collegandosi a siti esteri senza concessione, "apparecchi che secondo l’amministrazione dei Monopoli sono un vero e proprio pericolo per la collettività soprattutto a danno dei minori". Altra forma di contrasto al gioco illegale "è quella ai siti online, i cosiddetti «.com», e ai tradizionali Centri di trasmissione dati (Ctd) che aprono la porta degli scommettitori alle puntate oltre confine e illegali", conclude "IlSole24Ore". 


RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password