Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2021 alle ore 19:02

Attualità e Politica

26/04/2021 | 17:29

Giochi nel Lazio, Lena (pres. Comm. Affari Costituzionali): "Aperti al dialogo col settore per migliorare la legge regionale"

facebook twitter pinterest
Giochi Lazio Lena Affari Costituzionali legge regionale

ROMA - La data di agosto per l'entrata in vigore della legge regionale del Lazio sul contrasto al gioco patologico «era legata a un percorso che sarebbe dovuto durare 18 mesi», poi «la pandemia ha colto tutti impreparati e ha bloccato per un anno gran parte delle attività economiche», tra cui anche il gioco. «Un anno di chiusura non è normale, è qualcosa di eccezionale: va quindi fatto un ragionamento» sulla data di agosto e «si può aprire una specifica discussione, un dialogo costruttivo su tutte le voci che riguardano la legge, per capire se quello che è stato fatto dalla Regione Lazio può essere migliorato». Lo ha detto Rodolfo Lena, presidente della Commissione Affari costituzionali del Consiglio regionale del Lazio, nel corso del webinar "Analisi dell’impatto sociale del settore del Gioco Pubblico nella Regione Lazio e delle conseguenze dell’entrata in vigore della Legge regionale 5/2013", organizzato da Acadi. «Questa discussione ovviamente va fatta a breve, immediatamente, perché vanno date delle certezze», ha chiarito. I temi centrali restano la «tutela della salute dei cittadini e la lotta all'illegalità: se riusciamo a fare questo, siamo tutti contenti».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password