Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/02/2024 alle ore 12:05

Attualità e Politica

27/09/2023 | 12:22

Giochi in Piemonte, Cane (Lega): “Da marzo avviata campagna di sensibilizzazione. Opposizione fa campagna elettorale”

facebook twitter pinterest
Giochi Piemonte Cane Lega marzo avviata campagna sensibilizzazione Opposizione campagna elettorale

ROMA – “Da marzo la Regione ha avviato una campagna di sensibilizzazione e ha promosso diverse iniziative per il contrasto del gioco”. Lo ha ricordato Andrea Cane nel corso della seduta di ieri del Consiglio Regionale del Piemonte, in cui sono state respinte le proposte n. 227, di iniziativa popolare, e n. 228, presentata dai Comuni di Grugliasco, Baveno, Cureggio, Mongrando, Nichelino, Torino, per modificare la legge sul gioco. Il consigliere della Lega, relatore per la seconda proposta, commentando le statistiche che vedono il gioco in aumento, si è chiesto “se tengano conto del lockdown”, aggiungendo che “l’opposizione su questo tema sta facendo campagna elettorale”. 

Tra le voci più forti dell’opposizione c’è stata Monica Canalis, del Partito Democratico, la quale, soprattutto in riferimento all’iniziativa popolare che aveva raccolto 12.000 firme, ha definito la bocciatura della proposta un segnale di “totale indifferenza verso questa massiccia mobilitazione dal basso, che ha coinvolto negli anni singoli cittadini e decine di associazioni, di ambito sanitario, sociale e della legalità”, aggiungendo: “Non smetteremo di denunciare che il suo aumento è determinato dall’aumento dell’offerta di gioco e continueremo la nostra opera di sensibilizzazione. Le attività economiche devono essere regolate per non nuocere alla salute e al benessere della popolazione”.

Teorie respinte dalle forze di maggioranza, che hanno invece sostenuto come le due proposte avessero “l'obiettivo di aumentare il potere di ordinanza dei sindaci al fine di limitare ulteriormente questo tipo di attività mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro”.
Andrea Cerruti, consigliere della Lega, a fine seduta ha commentato: “Già nel 2016 la Sinistra con la Giunta Chiamparino aveva messo a rischio migliaia di posti di lavoro. Fortunatamente il comparto del gioco legale è stato salvato grazie all'approvazione della legge regionale 19/2021 fortemente voluta dalla Lega. Ancora una volta, abbiamo ribadito la nostra dedizione nel proteggere il settore del gioco legale, l'economia territoriale e i diritti dei lavoratori dell'indotto”.

AB/Agipro

Foto credits BORGHY 52 CC BY-NC-ND 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password