Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 31/07/2021 alle ore 19:01

Attualità e Politica

11/06/2021 | 12:47

Giochi in Piemonte, Cerutti (Lega): "Dati occupazionali non tengono in considerazione gli effetti della legge regionale, dobbiamo dare dignità al settore legale"

facebook twitter pinterest
Giochi Piemonte Cerutti Lega legge regionale

ROMA - Le cifre illustrate ieri in Piemonte «da Ires sui livelli occupazionali del settore» del gioco «non rispecchiano la situazione attuale. Ci è stata fornita un'analisi ferma al 2019, che non tiene, quindi, in considerazione gli ultimi effetti della legge 9/2016 sulle sale da gioco». Lo ha detto Andrea Cerutti, vicepresidente della Lega in Consiglio regionale, sul rapporto dell'istituto di ricerca della Regione che quantifica in una cinquantina i posti di lavoro persi dal 2016 al 2019 a causa della legge regionale sul gioco attualmente in vigore. «Nei prossimi giorni ascolteremo sindacati, Cgia Mestre ed Eurispes per avere un quadro più approfondito. Il nostro obiettivo - conclude Cerutti - è portare avanti un provvedimento che non lascerà a casa nemmeno uno dei lavoratori del comparto. Vogliamo ridare dignità ad un settore legale, che impiega uomini e donne che hanno tutto il diritto di poter lavorare». 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password