Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/10/2021 alle ore 20:46

Attualità e Politica

26/04/2021 | 13:20

Intervista esclusiva a Claudio Durigon (Sottosegretario Mef): "Al lavoro su proroga concessioni e preu, linee guida nazionali per sciogliere il nodo delle leggi regionali"

facebook twitter pinterest
Intervista esclusiva a Claudio Durigon (Sottosegretario Mef): Al lavoro su proroga concessioni e preu linee guida nazionali per sciogliere il nodo delle leggi regionali

Intervista di Nicola Tani

Tra le misure allo studio, sembra esserci il rinvio del pagamento del prelievo erariale unico (preu)Nei giorni scorsi si è anche letto di un possibile abbassamento dell’aliquota. Cosa c’è di concreto?
"Stiamo cercando di non farla pagare, vorremmo mettere la misura nel decreto Sostegni-1 in discussione adesso in Parlamento. E’ uno dei temi principali su cui stiamo lavorando". 

Il nuovo Dl Sostegni si avvicina, probabilmente vedrà la luce a inizio maggio: quali misure sono previste per il settore? Lei ha fatto riferimento alla proroga delle concessioni fino al 2026. E’ una misura che può trovare spazio già nella prima stesura del decreto, curata dal Governo? 
"Sono fiducioso di riuscire a trovare una soluzione anche per il tema della scadenza delle convenzioni. Ci stiamo lavorando ma non sappiamo ancora quale sarà la proposta finale e quale strumento useremo. Le discussioni sono in corso. Rispetto alla volontà, non ci sono dubbi: credo che sia impossibile mettere a gara delle concessioni in questo momento. Trovo necessario – anche per lo Stato - una proroga, che però ha un costo: stiamo cercando di capire come abbatterlo al massimo o magari portandolo anche a zero a causa dell’emergenza Covid". 

Piemonte e Lazio sono le prime due regioni nelle quali gli effetti delle leggi locali stanno per espellere i punti vendita e gli apparecchi da gioco. E’ allo studio una moratoria degli effetti di queste norme, in vista di un generale riordino dei giochi?
"Ci sono tavoli di confronto con gli enti locali ma bloccare le misure approvate dalle regioni o sospenderle con una moratoria sarà difficile. Stiamo lavorando sulla questione con gli uffici legislativi e con il Direttore di Adm, Marcello Minenna. Dobbiamo aprire un tavolo e trovare delle linee-guida nazionali, senza prevaricare le attività regionali. Un intervento è ormai necessario, altrimenti è un caos con tutte le regioni in situazioni diverse. Dobbiamo stare attenti però a non fare demagogia sui giochi. La chiusura delle sale avvantaggia l’illegalità. C’è il rischio che trovi spazio il gioco illegale, che è devastante per l’intero sistema. Serve una comunicazione corretta: l’eventuale perdita di entrate per lo stato è un tema, questo è certo, ma il danno principale è la crescita del gioco illegale".

Intervista esclusiva a Claudio Durigon (Sottosegretario Mef): “Il 2 giugno possibile riapertura sale giochi, dialogo in corso con ministero della Salute”

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password