Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/10/2020 alle ore 10:56

Attualità e Politica

23/09/2020 | 14:29

Ippicoltura, Badi (Confagricoltura): "Crisi ippica e scommesse, lo spostamento al Coni dividerebbe il settore"

facebook twitter google pinterest
Ippicoltura Badi Confagricoltura Crisi ippica scommesse Coni

ROMA - Il settore dell'ippicoltura sta attraversando «un lungo periodo di crisi strutturale, causato da diversi fattori, tra i quali la crisi dell'ippica e delle scommesse che l'alimentano» e «le normative Covid-19, che hanno fortemente penalizzato gli ippodromi» e «la parte turistica e sportiva dell'equitazione», ma «i recenti tentativi normativi di "spostare" l'ippica alle competenze del Coni non farebbero altro che destrutturare e dividere ulteriormente il settore, che invece ha assoluta necessità di chiarezza e di uniformità normativa». Lo ha detto Ferruccio Badi di Confagricoltura, nel corso di un'audizione, in Commissione Agricoltura alla Camera, nell’ambito dell’esame della proposta di legge sull'ippicoltura. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password