Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/01/2020 alle ore 11:52

Attualità e Politica

09/01/2020 | 11:37

Operazione "Gaming Machine" a Bari, l'indagine scattata dalla denuncia di un piccolo imprenditore

facebook twitter google pinterest
Operazione Gaming Machine Bari indagine tabaccaio

ROMA - L’indagine che ha portato all'operazione della Guardia di Finanza "Gaming Machine", scattata questa mattina a Bari, scaturisce da una coraggiosa denuncia per usura ed estorsione sporta da un piccolo imprenditore barese titolare di una rivendita di tabacchi, vessato dalle pressanti richieste, corredate da violente minacce, rivolte nei suoi confronti dell'imprenditore barese Baldassarre D'Ambrogio, titolare di una società di noleggio di apparecchi da gioco e intrattenimento, al quale il tabaccaio (in difficoltà economiche nella gestione della sua attività commerciale) si era rivolto. D'Ambrogio aveva quindi subordinato la concessione di un prestito in denaro a due condizioni: la corresponsione di interessi usurari e l’installazione esclusiva delle sue slot machine presso la tabaccheria. Le indagini avviate sull’attività di noleggio degli apparecchi da intrattenimento da parte di D’Ambrogio, durate oltre due anni, hanno acclarato che il contesto denunciato dal tabaccaio non rappresentava affatto un caso isolato ma faceva parte di un più ampio e diffuso sistema di malaffare, esistente nella città di Bari e nei paesi limitrofi, finalizzato all’imposizione del noleggio delle apparecchiature da intrattenimento delle società riconducibili a D’Ambrogio presso gli esercizi commerciali, realizzato anche mediante l’appoggio di esponenti di sodalizi criminali egemoni sui rispettivi territori di riferimento, i cui metodi mafiosi basati sulla forza di intimidazione neutralizzavano di fatto ogni tentativo degli imprenditori di sottrarsi al noleggio stesso e di rivolgersi ad altre imprese di settore.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Astro: oggi corso di formazione a Castel Maggiore (BO)

Giochi, Astro: oggi corso di formazione a Castel Maggiore (BO)

22/01/2020 | 10:53 ROMA - Riprende l’appuntamento con la formazione di Astro, rivolta ai titolari e preposti delle sale da gioco della Regione Emilia-Romagna, resa obbligatoria dall’entrata in vigore della Legge regionale per il contrasto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password