Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/05/2021 alle ore 19:01

Attualità e Politica

24/03/2021 | 08:36

Operazione "Last Bet", Gdf sequestra beni per oltre 10 milioni di euro a imprenditore di Messina

facebook twitter pinterest
Operazione Last Bet sequestrati beni imprenditore Messina

ROMA - Beni per un valore di oltre 10 milioni di euro sono stati confiscati dai finanzieri del Comando provinciale di Messina a Domenico La Valle, 61 anni, imprenditore ritenuto dagli investigatori elemento di spicco del clan Trovato del quartiere Mangialupi di Messina. Nei suoi confronti è scattata anche la sorveglianza speciale per la durata di cinque anni. Le indagini, disposte dalla Direzione distrettuale antimafia di Messina e condotte dal gruppo Investigazione criminalità organizzata del nucleo di Polizia economico finanziaria, nell'ambito dell'operazione "Last Bet", hanno accertato che il clan aveva imposto, con violenze e atti estorsivi, la propria posizione di monopolio nel settore del gioco e delle scommesse illegali: diversi di collaboratori di giustizia hanno indicato La Valle quale punto di riferimento del clan nella gestione delle bische clandestine e nella distribuzione degli apparecchi. «Dopo la disgregazione dell'originaria compagine associativa per via della carcerazione dei capi e del percorso di collaborazione con la giustizia intrapreso da altri - spiegano gli investigatori delle Fiamme Gialle - , La Valle aveva assunto un controllo pressoché esclusivo delle attività illegali della famiglia, costituendone il punto di riferimento imprenditoriale e facendo da contraltare al ruolo operativo ricoperto dai fratelli Trovato». Dopo circa due anni di indagini, nel febbraio 2018, poi confermata in appello a gennaio 2019, è stata emessa una sentenza di condanna a 13 anni di reclusione per associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni, violenza privata, gioco d'azzardo, reati fiscali, usura e lesioni. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password