Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/02/2024 alle ore 19:32

Attualità e Politica

21/06/2023 | 15:35

Rapporto Lottomatica-Censis: "Gioco legale è settore industriale che merita norme stabili e univoche"

facebook twitter pinterest
Rapporto Lottomatica Censis Gioco legale

ROMA - Il gioco legale è "un pezzo dell’economia italiana" e un "settore industriale con imprese, posti di lavoro e redditi" che "merita attenzione e, laddove necessario, interventi e supporti, proprio per la sua dinamica capacità di reinventarsi e di fronteggiare sfide esistenziali" - come ha dimostrato reagendo "alla chiusura prolungata" dei punti fisici e al "relativo abbattimento degli incassi" - continuando a "generare valore economico e sociale": sono le conclusioni del Rapporto Lottomatica-Censis sul gioco presentato oggi a Roma. Le dimensioni economiche del settore – che occupa circa 150mila addetti - sono molto rilevanti, riporta il Censis: nel 2022, la spesa dei giocatori è stata di 20,3 miliardi di euro con un +31,3% rispetto al 2021, dato che colma il crollo del -33,3% tra il 2019 e il 2020: infatti, la variazione percentuale 2019-2022 è pari al +4,7%. Risalgono le entrate erariali, che sono pari a 11,2 miliardi di euro, prossime al dato del 2019 (11,4 miliardi di euro): su questo pesano anche le diverse abitudini di gioco, che sempre più vedono i consumatori orientarsi verso giochi a minore tassazione, "Avere un quadro di riferimento stabile, riconoscibile, univoco, che elimini l'incertezza che condiziona l'azione degli operatori e rappresenta un costo per l’industria, è un’esigenza importante", perché "la moltiplicazione delle regolamentazioni locali crea confusione e finisce per lasciare spazio anche a logiche di tipo proibizionista" e "per avere effetti opposti a quelli auspicati".
È necessaria anche "una comunicazione univoca sul rapporto delle persone con il gioco" che non sia "più segnata da una moralistica condanna che appiattisce il piacere di giocare alla sua degenerazione patologica, ma che si basi su un sistematico richiamo alla necessità di giocare responsabilmente dentro il perimetro del gioco legale". Non si può "continuare a dibattere e legiferare ai vari livelli su 'giocare sì o no', ma si deve ragionare su come rendere sempre più efficiente il sistema che consente alle persone di giocare in sicurezza", facendo in modo che gli utenti si rivolgano "a operatori, luoghi e siti del gioco legale".
MSC/Agipro

Rapporto Lottomatica-Censis: "Il 47% degli italiani ha giocato nell'ultimo anno, 5 su 10 lo fanno online"

Rapporto Lottomatica-Censis: "Per 6 italiani su 10 i limiti al settore legale fanno aumentare i giocatori illegali"

Giochi, Ferro (sottosegr. Interno): “Importante delineare perimetro per svolgere gioco legale senza pericoli”

Delega fiscale, Savino (sottosegr. Mef): "Coinvolgere Regioni per mettere ordine tra leggi diverse"

Giochi, Lollobrigida (dir. Giochi ADM): "Rischio illegalità nei territori da cui il settore legale è espulso"

Giochi, Lollobrigida (dir. Giochi ADM): "Concessionari presidio di legalità, ma hanno bisogno di regole certe per investire"

Giochi, Angelozzi (ad Lottomatica): “Delega fiscale? Condivisa dagli operatori, c'è ottimismo”

Giochi, Osnato (pres. Comm. Finanze Camera): “Questo settore è risorsa per lo Stato, fiducioso su tempi delega fiscale"

Delega fiscale, Osnato (pres. Comm. Finanze Camera): "Obiettivo via libera definitivo del Parlamento entro fine luglio"

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password