Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 20:48

Attualità e Politica

04/08/2018 | 17:10

Giochi, Lucchi (Sindaco Cesena): “Divieto di pubblicità, ai Comuni il compito di multare”

facebook twitter google pinterest
Sindaco Cesena Divieto di pubblicità

ROMA - Devono essere i Comuni tramite i vigili, e non l'Autorità di garanzia delle comunicazioni, a multare chi viola il divieto di pubblicità dei giochi d'azzardo. Lo chiedono, con una lettera al ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini, dopo l'approvazione della nuova norma contenuta nel Decreto dignità. La lettera è stata inviata per conoscenza anche al presidente di Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, in vista della prossima conversione in legge del decreto. Affidando la capacità di sanzionare ai Comuni, spiegano Lucchi e Battistini, si renderebbe «più concreto e più vicino ai cittadini il presidio del controllo e dell'attività di contrasto». Inoltre «le entrate che si otterrebbero in tal modo nelle casse comunali dovrebbero essere vincolate a sviluppare attività funzionali alla prevenzione e ad iniziative di educazione per i giovani, analogamente a quanto avviene per le sanzioni al Codice della strada».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password