Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/10/2019 alle ore 20:53

Attualità e Politica

10/07/2019 | 14:34

Val d'Aosta, in Consiglio la modifica alla legge sui giochi: fuori dal distanziometro lotterie e giochi numerici

facebook twitter google pinterest
Val d'Aosta legge giochi lotterie distanziometro

ROMA - Si discute di giochi nella seduta odierna del Consiglio Regionale della Val d'Aosta. In particolare, è all'attenzione dell'aula la proposta di legge che introduce modifiche urgenti alla legge regionale sul gioco patologico, datata 15 giugno 2015. Le ragioni alla base della proposta vanno ricondotte a una  modifica del dicembre scorso, che ha anticipato al 1° gennaio 2019 il rispetto del distanziometro per tutti quei locali, come bar e tabacchi, in cui il gioco non sia l'esercizio prevalente. Tale modifica ha fatto scattare un dubbio interpretativo: devono essere assoggettati al divieto anche gli esercizi pubblici al cui interno sono collocati i cosiddetti corner, destinati a giochi leciti diversi da slot e Vlt? Per risolvere il dubbio, alcuni consiglieri hanno quindi presentato la proposta di legge che approda oggi in aula. L'articolo 1 recita testualmente: «sono in ogni caso esclusi dall'ambito di applicazione della presente legge le lotterie, i giochi numerici a quota fissa e a totalizzatore e i giochi del Totocalcio, del 9 e del Totogol». L'entrata in vigore di questa disposizione agisce retrattivamente dal 1° gennaio 2019.

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password