Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2018 alle ore 19:02

Attualità e Politica

23/07/2018 | 19:08

Agenzia Dogane e Monopoli: via alla selezione per il nuovo Vicedirettore e per altri 22 dirigenti, domande entro il 30 luglio

facebook twitter google pinterest
adm aams

ROMA - L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli va verso la nuova governance. Dopo l’approvazione – nei mesi scorsi – dello Statuto e del regolamento, sono stati pubblicati 23 interpelli per la selezione di altrettanti dirigenti di prima fascia, che guideranno i “nuovi” uffici nati dalla fusione tra Agenzia delle Dogane e Monopoli di Stato. Via dunque alle domande – da presentare entro il 30 luglio – per il nuovo Vicedirettore Generale dell’Amministrazione, per i responsabili delle dodici direzioni centrali (Dogane, Accise, Tabacchi, Giochi, Antifrode, Tecnologie, Ufficio Legislativo, Amministrazione, Personale, Ufficio Ispettivo, Ufficio Relazioni internazionali e istituzionali, Ufficio Strategia e Controllo di Gestione) e per dieci direzioni regionali “post-fusione”: Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto. I nuovi dirigenti che saranno selezionati, sia all’interno che all’esterno dell’Agenzia, inizieranno il proprio incarico dal primo gennaio 2019. Si tratta della prima riorganizzazione degli uffici dopo la nomina del Direttore Generale, Giovanni Kessler, e dopo l’approvazione – a maggio – del Regolamento di amministrazione dell’Agenzia e dello Statuto.  Tra le novità introdotte dalla nuova Adm a guida Kessler, spicca la Conferenza dei Direttori di cui fanno parte «i Direttori Centrali, i Regionali e i Direttori degli Uffici di diretta collaborazione del Direttore dell’Agenzia». Alle riunioni della Conferenza potranno partecipare - a seconda degli argomenti trattati - anche altri dirigenti e funzionari dell’Agenzia, nonché esperti esterni. - «Lo Statuto – aveva sottolineato Kessler dopo l’approvazione - indica la missione dell’Agenzia, la cornice indispensabile per dare un senso ideale all’unificazione tra Dogane e Monopoli». L’altro tassello della riorganizzazione è «il nuovo Regolamento di Amministrazione», che «realizza l’unione delle due strutture di Dogane e Monopoli, a livello centrale e territoriale. Ne conseguono eliminazione di duplicazioni e sprechi, sinergie, qualificazione e flessibilità nell’impiego del personale, maggiore efficienza. Inoltre, vengono ridotte le posizioni dirigenziali di prima e seconda fascia per creare un consistente numero di nuove posizioni organizzative, che saranno impiegate soprattutto negli uffici locali. Avremo così una Agenzia più equilibrata sia nelle sue strutture dirigenziali, sia nella sua configurazione territoriale», aveva concluso il Direttore di Adm. NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password