Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/11/2018 alle ore 21:16

Attualità e Politica

10/07/2018 | 18:57

Giochi, Baretta (Pd): “Stop alla pubblicità obiettivo condivisibile, ma il Governo non ceda al proibizionismo”

facebook twitter google pinterest
baratta giochi slot governo pubblicità

ROMA - Per anni è stato il paziente tessitore di una trama che doveva riformare il comparto giochi italiano. Qualcosa ha ottenuto, molto ha dovuto lasciare a metà. Pier Paolo Baretta, non più sottosegretario, alle tematiche del settore è ancora attento, tanto da assistere pur senza intervenire al convegno di oggi, nella sede romana di Confindustria. Gli abbiamo chiesto a margine un parere sull'operato del nuovo Governo, a partire dall'annunciato stop alle pubblicità sui giochi: «L'errore è l'assenza di una discussione preventiva – ha risposto - Si doveva procedere gradualmente verso un obiettivo che io tutto sommato considero condivisibile. La pubblicità andava almeno fortemente ridotta, magari facendo dei distinguo, fissando paletti. Ma è una materia difficile e purtroppo, a differenza di quanto accade per il tabacco, nei giochi non c'è una normativa unitaria a livello europeo. La vera questione, però, è un'altra...». E qui Baretta batte su un tema particolarmente caro: «Il punto fondamentale è la riduzione dell'offerta di gioco, e noi quello lo stavamo facendo». A proposito, l'accordo tra Governo e Regioni in Conferenza Unificata, per il quale Baretta si è speso lungo mesi di sedute e discussioni, sembra più o meno dimenticato. C'è amarezza? «Non direi. Noi con quell'accordo abbiamo messo le basi per una serie di cambiamenti nel settore. E non dimentichiamo che la stessa cosa l'abbiamo fatta per la pubblicità, con il divieto orario fino alle 22 per le reti generaliste. Ora il Governo deve decidere come continuare. Se va verso il proibizionismo, la direzione è quella sbagliata».

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password