Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/12/2018 alle ore 20:25

Attualità e Politica

12/11/2018 | 12:31

Campione d’Italia, passa al Tar Lazio il ricorso contro i tagli del Comune

facebook twitter google pinterest
campione d'italia tagli comune tar lazio

ROMA - Sarà il Tar Lazio a esprimersi sul ricorso presentato dai dipendenti comunali di Campione d’Italia contro il provvedimento dell’enclave che, lo scorso agosto, ha sancito il licenziamento di 86 dei 102 lavoratori del Comune. È quanto si legge nell’ordinanza del Tar Lombardia pubblicata oggi, con cui il Collegio della Terza sezione ha dichiarato la sua «incompetenza territoriale». Il ricorso era stato presentato a inizio ottobre per chiedere la sospensione della delibera, basata sul decreto del Ministero dell'Interno del 10 aprile 2017. La norma in questione prevede che i comuni in stato di dissesto abbiano soltanto un dipendente ogni 150 abitanti, senza eccezioni: la quota di dipendenti comunali che spetta a Campione d’Italia sarebbe quindi di 16 persone. Proprio l’impugnazione del decreto ministeriale impone il trasferimento del processo: «L’interesse al ricorso - si legge nell’ordinanza - deriva non tanto dalla deliberazione comunale, applicativa del D.M. 10 aprile 2017, quanto da quest’ultimo articolato, contenuto in un atto generale, adottato da un’Amministrazione statale e avente efficacia su tutto il territorio nazionale», e dunque di competenza del Tar Lazio. Secondo i ricorrenti, il decreto ministeriale non tiene conto della particolarità del Comune di Campione, «quale fattispecie peculiare in ragione della sua collocazione geografica e delle restanti sue peculiarità». A essere contestati sono anche i criteri sulla cui base è stato individuato il personale da salvare e la scelta dell’Amministrazione «di spingersi oltre la dichiarazione di eccedenza del personale in sovrannumero, per procedere ad una vera e propria ridefinizione della pianta organica dell’Ente». LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password