Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/09/2017 alle ore 20:44

Attualità e Politica

13/07/2017 | 10:04

Giochi, Cassazione: “Per apparecchi illegali necessario dimostrare il fine di lucro”

facebook twitter google pinterest
cassazione appaerecchi illegali

ROMA - La Terza sezione penale della Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio, causa prescrizione, la sentenza della Corte di Appello di Salerno che aveva condannato per gioco d’azzardo non autorizzato un esercente della provincia. La Corte, in ogni caso, ha ritenuto viziata la motivazione della sentenza di condanna, basata sulla presenza all’interno del locale di apparecchi non autorizzati. “Ai fini dell'accertamento del reato di esercizio di giuochi d'azzardo - si legge nella sentenza - è necessaria la prova dell'effettiva esistenza di mezzi atti ad esercitarlo, dell'effettivo svolgimento di un gioco e, qualora si tratti di apparecchi automatici da gioco di natura aleatoria, dell'effettivo utilizzo dell'apparecchio per fini di lucro, non essendo sufficiente, in tale ultimo caso, accertare che lo stesso sia potenzialmente utilizzabile per l'esercizio del gioco d'azzardo”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password