Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/10/2017 alle ore 19:18

Attualità e Politica

07/08/2017 | 11:04

Cassazione: tabella giochi proibiti, la mancata esposizione è un reato penale

facebook twitter google pinterest
cassazione tabella giochi proibiti

ROMA - La mancata esposizione della tabella dei giochi vietati costituisce un reato penale e come tale va sanzionato. Lo ha ribadito la Terza sezione penale della Corte di Cassazione nella sentenza che dichiara inammissibile il ricorso presentato da un esercente calabrese, condannato alla pena dell’ammenda dal Tribunale di Locri per aver omesso l’esposizione nella sua sala giochi. L’imputato ha sostenuto che l’assenza della tabella non costituisce reato dopo l’abrogazione dell’articolo 665 del codice penale. Disposizione che prevedeva sanzioni per agenzie ed esercizi pubblici non autorizzati, ma nella cui fattispecie non rientrano le sale giochi, come spiegato dai giudici. “La mancata esposizione in luogo visibile, da parte del gestore di un esercizio pubblico, della tabella dei giochi proibiti conserva rilevanza penale”, si legge, ed è dunque “esclusa dalla depenalizzazione” dell’articolo 665. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password