Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/01/2021 alle ore 13:33

Attualità e Politica

14/01/2021 | 10:02

Chiusura sale giochi, alla Camera due interrogazioni per il Governo: "Settore enormemente vessato, garantire riapertura appena possibile"

facebook twitter google pinterest
chiusura sale giochi interrogazioni camera

ROMA - Tutelare i lavoratori del settore gioco garantendo quanto prima la riapertura delle sale, e adottare iniziative per arginare il gioco illegale. È quanto hanno chiesto i deputati Massimo Ungaro (IV) e Marco Osnato (FdI) in due interrogazioni presentate in Commmissione Finanze al ministro Roberto Gualtieri. Ungaro ha esortato a «mettere al sicuro un settore già in precedenza vessato enormemente e soggetto ad una serrata che dura da 190 giorni, coinvolge 150mila lavoratori e tremila aziende, specializzate, che contribuiscono in maniera determinante al bilancio dello Stato». Una situazione peggiorata dalla crescita del gioco illegale durante il lockdown, «che danneggia ulteriormente gli operatori del gioco pubblico e minaccia la salute pubblica». Secondo Osnato «il Governo non ha per nulla tutelato gli oltre 150 mila posti di lavoro, tra dipendenti dei concessionari e lavoratori dell'indotto» e ha «indirettamente rivitalizzato l'offerta di gioco illegale minacciando, conseguentemente, la stessa salute pubblica che mirava a tutelare attraverso le misure anti-Covid». Il deputato chiede quindi al Governo di «garantire, quanto prima, la riapertura dei luoghi adibiti al gioco legale, posto che è dimostrato che il virus non si diffonde in tali luoghi, assicurando tutte le misure necessarie di protezione per la salute». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password