Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2019 alle ore 20:43

Attualità e Politica

10/05/2019 | 12:57

Giochi, Consiglio di Stato conferma commissariamento di M.Slot: "Rischi di infiltrazione mafiosa"

facebook twitter google pinterest
consiglio di stato m slot giochi azzardo

ROMA - Il Consiglio di Stato ha confermato l'interdittiva antimafia e il commissariamento della M.Slot srl, società operante nel settore delle slot e delle vlt con sede a Racale, in provincia di Lecce, legata ai “re delle slot” Pasquale e Saverio De Lorenzis. È quanto si legge nella sentenza sul ricorso presentato dagli ex titolari della società e il trust PA.SA.MA, a cui era stato intestato l’intero capitale sociale di M.Slot in seguito al primo commissariamento, nel 2014, per il rischio di infiltrazione mafiosa. Il rinnovato assetto proprietario della società non aveva convinto il Prefetto di Lecce - che a giugno 2017 aveva disposto su richiesta dell’Autorità Anticorruzione la nuova amministrazione straordinaria della M.Slot - né il Tar Puglia, che aveva respinto il ricorso dei due imprenditori. Una decisione ribadita oggi anche dai giudici di Palazzo Spada: il Tar, si legge, «ha esattamente e motivatamente apprezzato il complessivo quadro indiziario» a carico dei fratelli De Lorenzis «per fatti variamente riferibili a fenomeni di criminalità organizzata e di associazione mafiosa» e per la «mancata adozione delle richieste misure organizzative e gestionali volte a garantire una effettiva separazione gestionale dei due nuovi trust rispetto all’originaria proprietà». La Prefettura ha giustamente individuato «la sussistenza di plurimi e convergenti indizi di possibili infiltrazioni e condizionamenti» che, come in un “effetto domino”, avrebbero potuto estendersi a tutte le società incluse nei due trust. L'appello, pertanto, è stato respinto. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Lazio Giunta regionale marchio Slot free

Giochi, Lazio: ok della Giunta regionale al marchio Slot free

22/10/2019 | 14:39 ROMA - La Giunta regionale del Lazio ha approvato il disciplinare disciplinare per il rilascio del marchio "Slot Free RL" a esercizi commerciali, circoli privati e luoghi di intrattenimento che rinunceranno al gioco, nell'ambito...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password