Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/07/2018 alle ore 16:25

Attualità e Politica

08/06/2018 | 18:38

Nuovo Governo e giochi, Curcio (Sapar): "Si vuole distruggere filiera senza nemmeno instaurare dialogo con gli operatori"

facebook twitter google pinterest
curcio sapar nuovo governo giochi

ROMA - «Fino ad oggi abbiamo assistito impotenti alla distruzione di una filiera a favore di tutte le altre offerte di gioco, con un governo completamente disinteressato alle aziende coinvolte, agli investimenti e all’occupazione e, ancor più grave, alla tutela dei giocatori». Così Raffaele Curcio, presidente dell’Associazione Nazionale Sapar. Adesso «c'è la volontà da parte del nuovo governo di azzerare totalmente il comparto delle awp, quando già la precedente legislatura aveva decretato una riduzione decisamente consistente degli apparecchi. Si tratta di un azzardo strumentale e per nulla finalizzato alla risoluzione delle problematiche delle patologie legate al gioco», ha aggiunto il presidente di Sapar commentando l'intervista in cui il senatore Endrizzi (M5S) ha prospettato una generale riduzione dell'offerta di gaming.
«Il risultato certo sarà un danno per le casse dello Stato e l’evasione dei giocatori verso forme di gioco illegali - ha detto ancora Curcio - Senza confronto con le aziende sarà impossibile intraprendere qualsiasi percorso di riorganizzazione aziendale. È imperativo quindi che il nuovo governo apra al più presto un confronto con la Sapar e con le altre associazioni e rappresentanze, prima che altri danni, oltre a quelli già in atto, diventino irrimediabili».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password