Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/06/2019 alle ore 11:00

Attualità e Politica

31/05/2019 | 08:50

Dia Firenze: confiscati beni a imprenditore cinese, condannato anche per gioco illegale

facebook twitter google pinterest
dia firenze sequestri beni gioco illegale

ROMA - La Dia di Firenze ha eseguito un decreto di confisca di beni per 1,5 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Prato, nei confronti di un imprenditore tessile cinese, residente a Carmignano, ma che di fatto vive e opera a Prato. Gravato da numerosi precedenti penali, l'imprenditore - si legge nella nota della Dia - risulta condannato, tra le altre cose, nel 2012 dal Tribunale di Prato per aver gestito il gioco d’azzardo all’interno di vari capannoni industriali, nonché presso la sede legale della propria azienda tessile. È stato, inoltre, indagato e arrestato nel 2012, per aver importato merce di contrabbando mediante l’interposizione fittizia di imprese considerate “cartiere”, e condannato nel 2004 dalla Corte d’Appello di Firenze per aver favorito l’immigrazione illegale. Il Tribunale, accogliendo pienamente l’impianto accusatorio formulato dalla Dia, ha disposto la confisca di una villa di proprietà dell’imprenditore, di tre autovetture, nonché di quote riferite a due società, di numerosi conti bancari e di altre disponibilità finanziarie.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi Astro formazione Castel Maggiore BO

Giochi, Astro: oggi corso di formazione a Castel Maggiore (BO)

27/06/2019 | 10:50 ROMA - Continua l’appuntamento con la formazione rivolta ai titolari e preposti delle sale da gioco della Regione Emilia-Romagna, resa obbligatoria dall’entrata in vigore della Legge regionale n. 5/2013, per il contrasto...

DL Crescita Senato Governo fiducia

DL Crescita, Senato: il Governo chiede la fiducia

27/06/2019 | 09:46 ROMA - Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, ha posto la fiducia a nome del Governo sul DL Crescita, in Aula al Senato. Il provvedimento, che scade il 29 giugno, prevede un «Contributo straordinario...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password