Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/11/2018 alle ore 20:37

Attualità e Politica

27/10/2018 | 16:07

Emilia Romagna, Comune di Modena "grazia" sala bingo: "Distanze minime in regola, stop a provvedimento di chiusura"

facebook twitter google pinterest
emilia romagna modena ludopatia bingo giochi

ROMA - Primo punto a favore delle sale gioco in Emilia Romagna. Il Comune di Modena ha fatto marcia indietro sulla chiusura di una sala bingo posizionata a meno di 500 metri dai luoghi sensibili, dunque in violazione rispetto a quanto previsto dalla legge regionale antiludopatia. Nella delibera di giunta 548 del 18 ottobre - riporta la Gazzetta di Modena - ha però modificato l'elenco delle sale obbligate per legge a trasferirsi, concedendo alla sala bingo di rimanere al suo posto. La giunta «ha presentato istanza di annullamento» della comunicazione di chiusura «evidenziando che uno dei due luoghi sensibili (un circolo, ndr) ha cessato l'attività, mentre per quanto riguarda la chiesa, la misurazione del percorso pedonale più breve dall'esercizio al luogo sensibile è in realtà superiore a 500 metri». Questo perché, si legge ancora, «al momento dell'approvazione degli atti comunali era risultato un altro possibile percorso pedonale (sotto i 500 metri) che, a causa dello stato di incuria e abbandono dell'area, non rendeva possibile percepire il divieto di accesso dei pedoni». Il ricorso al Tar Emilia presentato dalla società titolare della sala non sarà dunque necessario, ma nel frattempo è stato creato un precedente per le altre battaglie legali previste nei prossimi mesi. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password