Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/09/2020 alle ore 19:00

Attualità e Politica

10/06/2020 | 14:45

Esports: l’Udinese entra a far parte dell’Osservatorio Italiano

facebook twitter google pinterest
esports osservatorio italiano udinese

ROMA - Udinese eSports entra nell'Osservatorio Italiano Esports, la prima piattaforma B2B di networking, informazione e formazione per gli stakeholder del settore. L'accordo rientra, come si legge in una nota, nella strategia del team di aumentare la propria presenza in questo mercato e sviluppare nuove sinergie per i progetti Esports di cui la società è artefice. La presentazione del progetto Esports nel mese di febbraio 2020 alla Dacia Arena e la successiva creazione del team ufficiale Udinese eSports sono soltanto i primi passi mossi da Udinese Calcio, con l’ambizione di rendere la Dacia Arena, nell’ottica di uno stadio multifunzionale, location ideale per la community Esports e per eventi di gaming di rilevanza nazionale ed internazionale. Udinese Calcio, anche negli eSports, intende perseguire con coerenza il modello e la filosofia che contraddistingue la propria attività da sempre: professionalità, passione e ricerca di talenti non perdendo mai di vista l’obiettivo formativo sia dell’atleta che dell’uomo. L'ingresso dell'Udinese Calcio si va ad aggiungere a quello di altri club di Serie A e istituzioni calcistiche che hanno sposato il progetto dell'OIES come: F.C. Inter, U.C. Sampdoria, FIGC e Lega Pro. L'OIES quindi conferma il suo valore per il mondo del calcio come utile strumento per aumentare la conoscenza e le relazioni negli eSports. 

«Sono orgoglioso di come l’Udinese abbia subito messo in campo tutti gli sforzi necessari e grande professionalità per avviare in maniera strutturata il progetto eSports, con l’obiettivo della creazione di una community di giovani appassionati di gaming. Entriamo con piacere in una realtà come l'Osservatorio Italiano Esports per portare il nostro contributo di idee e confrontarci con altre importanti realtà italiane che stanno credendo a questo nuovo fenomeno mondiale» le parole di Stefano Campoccia, vicepresidente di Udinese Calcio. «L'ingresso dell'Udinese Calcio nell'OIES mostra quanto interesse ci sia verso gli Esports negli operatori del calcio. La case history dell'Udinese è un valore prezioso per tutti i nostri associati, visto il suo progetto serio e a lungo termine negli Esports. Grazie a questi valori tutto il nostro network potrà beneficiare di questa esperienza e nuove progettualità» è invece il commento di Luigi Caputo ed Enrico Gelfi, fondatori dell'Osservatorio. 

RED/Agipro

(Foto Credits Instagram)

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password