Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/05/2019 alle ore 15:26

Attualità e Politica

07/05/2019 | 13:30

Giochi in Piemonte, Eurispes: nel 2017 boom di apparecchi illegali sequestrati, lo scorso anno tributi evasi per 4,6 milioni

facebook twitter google pinterest
gdf evasione sequestri slot piemonte eurispes

ROMA - Il gioco illegale attualmente in Piemonte rappresenta una vera e propria emergenza: è il dato che emerge dalla ricerca “Gioco pubblico e dipendenze in Piemonte”, attraverso la quale Eurispes traccia un quadro del settore a un anno e mezzo dall'entrata in vigore della legge regionale antiludopatia. Lo studio evidenza che gli apparecchi da gioco illegali, apostrofati come “macchinette” e spesso gestiti dalla malavita organizzata, “funzionano nonostante il divieto regionale” e vanno a coprire la domanda di gioco in territori lasciati scoperti dall’offerta pubblica che si è fortemente ridotta. In questi casi, spiega il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, sarà danneggiato, oltre all’erario, «anche il giocatore spesso ludopatico, che non avrà alcuna garanzia sulla regolarità del gioco, sulle probabilità di vincita, e sul rapporto di cash-out erogato dal dispositivo, che, di norma, sono sempre a vantaggio dei componenti del sodalizio criminoso».

I dati forniti dalla Gdf evidenziano un consistente aumento degli apparecchi illegali sequestrati, dopo l'entrata in vigore della legge regionale. Nel 2016 erano stati solo 51, con tributi evasi per euro 476.838,00, nel 2017 sono aumentati in modo esponenziale fino a 2.443, con una somma evasa pari a euro 952.708,00. Nel 2018 c'è stato un temporaneo ridimensionamento numerico, con 102 apparecchi sequestrati, ma i tributi evasi raggiungono la somma record di euro 4.596.919,00. Nel 2019, il numero dei sequestri è tornato a salire: 251 nei primi tre mesi.

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password