Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/06/2021 alle ore 16:56

Attualità e Politica

15/04/2021 | 12:10

Giochi in lockdown, un altro no del Tar Lazio ai ricorsi degli operatori: ragionevole lo stop fino al 6 aprile

facebook twitter pinterest
giochi lockdown tar lazio

ROMA - Nuovo no del Tar Lazio ai ricorsi degli operatori di gioco contro il lockdown delle sale e dello stop ai giochi anche in locali «adibiti ad attività differente». Il tribunale amministrativo ha respinto l'istanza cautelare presentata da un gruppo di operatori contro il Dpcm del 2 marzo, con cui è stata prorogata la chiusura di tutta la rete fisica fino al 6 aprile. «Questa Sezione si è già espressa su questioni sovrapponibili a quella oggi in esame», si legge nell'ordinanza pubblicata oggi. Già nelle precedenti decisioni il prolungamento della chiusura «non risultava palesemente illogico o irragionevole, avendo l’amministrazione effettuato una valutazione inerente al grado di essenzialità dell’attività cui imporre il sacrificio sulla base delle indicazioni del Comitato tecnico-scientifico - conclude il Tar - e prevedendosi comunque un ristoro economico a compensazione del periodo di sospensione».
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password