Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/06/2019 alle ore 20:48

Attualità e Politica

20/03/2019 | 13:25

Giochi e "distanziometro", Tar Puglia: "Troppi luoghi sensibili potrebbero paralizzare il settore"

facebook twitter google pinterest
giochi tar puglia distanze luoghi sensibili

ROMA - Le associazioni private non rientrano nell'elenco dei luoghi sensibili previsti dalla legge regionale della Puglia contro la ludopatia, e pertanto non ci sono limiti spaziali per l'apertura di sale nelle loro vicinanze. È quanto ha stabilito il Tar Puglia nell'ordinanza che accoglie l'istanza cautelare presentata dalla titolare di una sala scommesse e vlt di Lecce. Il Comune aveva disposto la chiusura del locale in base alla norma che prevede almeno 500 metri di distanza tra sale, apparecchi e luoghi sensibili come scuole e chiese. In questo caso, scrivono i giudici, «non sembra, che la legge Regionale includa nel novero dei “luoghi sensibili” anche le associazioni private (sia pure svolgenti attività rivolte a fasce di età giovanile)». Soprattutto, un'interpretazione diversa renderebbe «oltremodo gravoso ed eccessivamente ampio il divieto in questione», visto che «il fenomeno della libera aggregazione privata è estremamente diffuso e capillare». Una variabile che dunque «potrebbe portare ad esiti “paralizzanti” dell’attività economica come quella svolta dalla ricorrente(comunque, lecita), con i conseguenti possibili profili di incostituzionalità della disposizione regionale». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse non autorizzate: controlli e sequestRi nel reggiano

Scommesse non autorizzate: controlli e sequestri nel reggiano

15/06/2019 | 15:10 ROMA -  Una sala scommesse, sprovvista di autorizzazioni, allestita in un locale del centro di Novellara, nel Reggiano, in cui venivano raccolte puntate sportive per conto di una società non autorizzata dai Monopoli di...

giochi notizie slot scommesse agipronews

Giochi, la settimana in un clic

14/06/2019 | 15:58 LUNEDI' 10 GIUGNO Politica e giochi – La firma del nuovo decreto sulle scommesse dal parte del ministro Tria ha scatenato la critica di Giovanni Endrizzi, senatore del Movimento Cinque Stelle, quindi teoricamente vicino...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password