Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/07/2018 alle ore 11:00

Attualità e Politica

10/01/2018 | 19:33

Giochi, Toscana rafforza legge anti-ludopatia: previsto coinvolgimento dei sindaci e sanzioni più pesanti

facebook twitter google pinterest
giochi toscana legge ludopatia

ROMA - Formazione dei gestori e degli operatori dei centri scommesse, un maggiore coinvolgimento dei sindaci contro la ludopatia, sanzioni più pesanti, oltre all'inserimento di bancomat e compro oro tra i luoghi sensibili rispetto ai quali gli esercizi con giochi che prevedono vincite in denaro devono mantenere una distanza minima di 500 metri. È quanto prevede la serie di modifiche alla normativa che integra e aggiorna la legge toscana in materia di prevenzione e contrasto al gioco patologico, licenziata oggi a maggioranza dalla commissione sanità del Consiglio regionale, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd). Il testo andrà in aula per l'approvazione definitiva. Aumentate anche le sanzioni previste, da un minimo di mille euro ad un massimo di 5 mila, per il mancato assolvimento degli obblighi previsti a carico dei gestori di centri di scommesse e di spazi per il gioco con vincita in denaro e del personale operante. La sanzione è accompagnata da diffida comunale nei confronti del gestore e del personale interessato. Secondo Scaramelli «è un ottimo risultato quello raggiunto oggi in commissione sanità. Lo sforzo di queste settimane, nel mio ruolo di presidente della commissione e come gruppo Pd, è stato quello di trovare la sintesi con le altre forze sulla base di una proposta avanzata da Anci Toscana, tramite il suo delegato Simona Neri, ha trovato riscontro positivo nella disponibilità di tutte le forze politiche nel convergere su un testo condiviso. La Toscana è ancora una volta all'avanguardia nel contesto nazionale del contrasto al gioco d'azzardo». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password