Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/12/2020 alle ore 14:45

Attualità e Politica

16/11/2020 | 13:51

Lotto, Tar Lazio: Adm può contestare la raccolta insufficiente solo fino al 31 marzo

facebook twitter google pinterest
lotto tar lazio dm

ROMA - Le contestazioni dell'Agenzia Dogane e Monopoli alle ricevitorie del Lotto per il mancato raggiungimento della raccolta minima annuale vanno comunicate al destinatario entro il 31 marzo di ogni anno, o non saranno valide. È quanto ha stabilito il Tar Lazio nella sentenza che accoglie il ricorso presentato dalla titolare di una ricevitoria in provincia di Avellino. L'Ufficio dei Monopoli provinciale aveva avviato, il 5 marzo 2019, il procedimento di revoca della concessione per il mancato raggiungimento per due anni consecutivi del limite minimo annuo di raccolta (20.658,28 euro). La revoca, disposta il 26 marzo, era però stata notificata solo il 10 aprile. Il Collegio ritiene «che non sia sufficiente che il procedimento di revoca sia avviato e che il provvedimento sia formalmente adottato entro il termine del 31 marzo previsto dalla disciplina di settore». Entro la suddetta data, spiegano i giudici, «il provvedimento di revoca deve essere portato a conoscenza del destinatario». In questo caso il provvedimento è quindi «illegittimo in quanto portato a conoscenza del destinatario oltre il termine» previsto dalla legge e «pertanto, deve essere annullato». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password