Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/05/2018 alle ore 11:58

Attualità e Politica

20/11/2017 | 17:11

Contrasto al match fixing, De Kepper (Cio): “Serve il contributo di tutti per dare un segnale ai giovani”

facebook twitter google pinterest
match fixing De Kepper Cio

ROMA - "Il movimento olimpico si sta evolvendo, anche per assecondare le passioni giovanili". E’ quanto ha detto il direttore generale del Cio, Cristophe De Kepper, durante i lavori della prima giornata degli Stati Generali dello Sport Italiano al Coni. "Siamo alla vigilia dei Giochi di PyeongChang - ricorda De Kepper - stiamo guardando al futuro e serve il contributo di tutte le realtà che fanno parte del nostro mondo per cogliere le sfumature che devono orientare con intelligenza la nostra attività salvaguardando la tradizione. Le prossime sfide sono quelle di contrastare il doping e il match fixing, anche per lanciare segnali importanti ai giovani. Ci siamo riuniti più volte: per noi è fondamentale valorizzare la sostenibilità e la legacy dei Giochi, siamo in una nuova epoca. Per proteggere gli atleti si può immaginare una realtà di controllo indipendente. L'Italia è importante per lo sviluppo del movimento olimpico, e sono sicuro che contribuirà a sviluppare il nostro progetto futuro con la passione che da sempre la caratterizza".

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password