Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2018 alle ore 15:22

Attualità e Politica

27/12/2017 | 18:00

Gioco patologico, Rossi (Pd Piemonte): "Azioni di prevenzione fondamentali, problemi non si risolvono soltanto con divieti"

facebook twitter google pinterest
rossi pd consiglio regionale piemonte

ROMA - Il “Piano integrato delle attività di contrasto, prevenzione, diagnosi, cura del gioco d’azzardo patologico” per cui sono stanziati 6,7 milioni di euro, di cui 3,7 dello Stato e 3 dalla Regione Piemonte è "un atto fondamentale, che permetterà di promuovere azioni di prevenzione e di potenziare quelle di cura sul gioco di azzardo patologico". Lo ha evidenziato Domenico Rossi, consigliere regionale del Pd, a margine della seduta di oggi, dopo l'approvazione del piano. Lo scopo "è quello di tutelare le fasce più deboli e maggiormente vulnerabili della popolazione e di aumentare la consapevolezza sui fenomeni da dipendenza, favorire un approccio consapevole, critico e misurato al gioco, con particolare riferimento al mondo della scuola e alle famiglie”, ha evidenziato ancora Rossi. “Senza il piano integrato – ha precisato, infine, il consigliere del Pd - la legge regionale sul gioco patologico non avrebbe efficacia. Dobbiamo essere consapevoli che i problemi non si risolvono soltanto con i divieti, ma attraverso un’azione culturale e sociale volta a cambiare le convinzioni dei cittadini sul fenomeno: è necessario ridurre la domanda, così da rendere inutile un eccesso di offerta”.

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password