Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/07/2020 alle ore 22:10

Attualità e Politica

26/05/2020 | 19:00

Slot a Trento, Distante (Sapar): "Se non ci saranno cambiamenti o proroghe, il gioco legale rischia di morire"

facebook twitter google pinterest
sapar trento distante

ROMA - «Non si sa ancora nulla su come si evolverà la situazione a Trento: la questione andrà prima analizzata in Commissione e poi in Consiglio regionale, dove si deciderà o una proroga o una modifica della legge». Sono queste le parole di Domenico Distante, presidente della Sapar, ad Agipronews dopo l’audizione odierna nella Quarta Commissione del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento nella quale si è discusso sui termini per la rimozione delle slot previsti dalla legge del 2015 per il contrasto al gioco patologico.

«Il Presidente della Commissione Cia è persona correttissima e con lui il confronto è sempre chiaro e diretto: noi abbiamo chiesto una proroga alla norma che, praticamente, cancellerebbe il gioco dalla città. Ovviamente non ci sono i 300 metri previsti tra le attività che hanno al loro interno apparecchi da intrattenimento e i luoghi sensibili. Come detto, noi abbiamo esposto le nostre ragioni ma ora non possiamo fare più nulla se non aspettare le decisioni che verranno prese», ha concluso Distante. 

GB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password