Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2018 alle ore 09:47

Attualità e Politica

24/01/2018 | 14:11

Decadenza Global Starnet: attività prosegue in attesa della sentenza del Tar

facebook twitter google pinterest
tar lazio global starnet

ROMA - La decadenza di Global Starnet era stata disposta dall’Agenzia Dogane e Monopoli a marzo 2017 in base a più motivazioni: il processo penale presso il Tribunale di Milano “che vede imputato il socio di riferimento del concessionario”, la sussistenza di “situazioni anomale e comunque sintomatiche di condotte illecite”, l’esaurimento “del rapporto fiduciario tra lo Stato e il concessionario” e l’“omesso adempimento dell’obbligo di sottoscrizione dell’atto integrativo della convenzione di concessione”. Il provvedimento prevedeva inoltre un periodo transitorio di sei mesi prima dello stop definitivo della concessione - in scadenza a settembre 2017 - in considerazione del fatto che la cessazione immediata dell’attività avrebbe potuto portare a “dannose soluzioni di continuità del servizio e la mancata acquisizione di entrate erariali”.
Tre mesi dopo il Tar Lazio aveva respinto la domanda cautelare della società ritenendo “incontestata la consistenza di plurimi inadempimenti”, in particolare per quanto riguarda il versamento del preu. Finora, comunque, la società ha continuato a operare: il Consiglio di Stato, chiamato in causa dall’azienda dopo la bocciatura in primo grado, aveva invitato il Tar alla sollecita fissazione dell’udienza di merito per risolvere la questione. Una decisione che ha spinto i Monopoli ad autorizzare la prosecuzione dell’attività  - con la decadenza ancora in ballo - seppure con diverse limitazioni: da fine settembre a oggi, a Global Starnet è stato imposto lo stop a nuove sale e nuovi nulla osta, nonché il blocco del deposito cauzionale. Lo scorso dicembre, in seguito ai nuovi sequestri da parte della Procura di Roma nell'ambito dell'operazione "Rouge et Noir", la società è stata posta sotto amministrazione giudiziale da parte del Tribunale.
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

tribunale milano bpm

Tribunale di Milano, Caso Bpm: assolti Ponzellini e Lamonica

23/05/2018 | 19:30 ROMA - Nessuna associazione a delinquere alla Banca Popolare di Milano. Massimo Ponzellini e Alessandro Lamonica assolti perché il fatto non sussiste: è la decisione del Tribunale di Milano, come si legge nella sentenza...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password