Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/12/2020 alle ore 08:53

Attualità e Politica

18/11/2020 | 15:28

Calcio, Ughi (Obiettivo 2016): “Via libera a sponsorizzazioni aiuterebbe lo sport più del contributo dello 0,50%”

facebook twitter google pinterest
ughi calcio sponsorizzazioni betting dal pino

ROMA - «La reintroduzione delle sponsorizzazioni del betting nel mondo del calcio? Per aiutare lo sport, è molto più utile del contributo dello 0,50% sulla raccolta». Non ha dubbi Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, quando analizza la proposta di Paolo Dal Pino, presidente della Lega Calcio di Serie A, di dare la possibilità alle società di scommesse di poter sponsorizzare nuovamente il mondo del pallone. «Sicuramente Dal Pino ha rilanciato questa proposta perché consapevole degli introiti che possono arrivare» continua Ughi ad Agipronews. «È normale e giusto che ognuno difenda la propria impresa perché quest’anno anche per il mondo del calcio è stata molto dura. Ribadisco quindi che è molto più funzionale la reintroduzione delle sponsorizzazioni perché così gli introiti arrivano dalle aziende che possono permettersi di spendere determinate cifre: con lo 0,50%, invece, si va a colpire tutti quanti, soprattutto i piccoli operatori». 

Dal Pino ha proposto una finestra di 24 mesi per la sospensione del divieto di sponsorizzazioni: «Normale che sia così perché ritengo che aspettino il cambio di Governo che oggi non è favorevole al settore. Mi sembra difficile che possa passare perché ci sono ministri, con un ruolo determinante all’interno dell’Esecutivo, sempre arroccati sulle loro posizioni» prosegue il numero uno di Obiettivo 2016. Il mondo del calcio ha chiesto aiuti in tempi rapidi: «Se ci fosse la volontà di farlo, ci sarebbero i tempi per ratificare questa proposta prima della fine dell’anno così da non dover entrare sulla manovra di Bilancio» conclude Ughi.

GB/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password